INFO MEDIA NEWS
Attualità EVENTI NEWS

Creare un ‘braccio’ unico fra gastronomia ed enologia: conto alla rovescia per il Vinitaly 2017

Gli operatori di Alba Adriatica, Tortoreto e Martinsicuro partecipano per la prima volta al Vinitaly, la più nota rassegna di promozione enologica italiana che diventa volano per il turismo di un territorio, l’Abruzzo e la Val Vibrata, a forte vocazione enograstronomica.

«Il nostro obiettivo è quello di promuovere il nostro territorio, facendo conoscere le meraviglie naturali che ci caratterizzano – commentano gli operatori turistici -. Infatti ‘il Vino e il Mare’ è un progetto nato dalla volontà di fondere i nostri 2 punti di forza: il vino e il mare della Val Vibrata. Vogliamo far conoscere ai nostri turisti i fantastici paesaggi che abbiamo a pochi passi dal mare, i lunghi filari di viti curati come preziosi giardini, e la passione dei nostri vinicoltori sempre rivolti al rispetto per l’ambiente e alle necessità del consumatore. Il soggiorno dei nostri clienti verra’ allietato con delle degustazioni presso le nostre famose cantine cosi’ da creare la tanto agognata sinergia tra mare e collina».

«Vorremmo cogliere l’occasione per ringraziare la Regione Abruzzo, nella persona dell’assessore all’Agricoltura Dino Pepe e la DMC Hadriatica per la loro collaborazione», chiosano i presidenti di Albatour, Giancarla Stipa, dell’ Associazione Albergatori Tortoreto Mariella Sguerrini e di Martintour di Martinsicuro Amedeo Corsi che sottolineano come sia imprescindibile, nell’offerta turistica creare un ‘braccio’ unico fra mare e collina, fra turismo costiero e turismo verde, fra gastronomia ed enologia.

Fonte: Agi

Foto di: Banca Valsabbina

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ciclismo, tutto pronto per l’edizione numero 6 del Gran Sasso Bike Day

Redazione IMN

Odissea Pucetta: guasto al pulmino, pranzo al McDonald’s e nel menù la prima vittoria dell’anno

Redazione IMN

Maxi tamponamento a tre ad Avezzano, due conducenti finiscono al Pronto Soccorso: sul posto la Polizia Locale

Redazione IMN