INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Covid, verso la stretta dei controlli di Pasqua

Così ha parlato il Viminale ai prefetti d'Italia. Bisogna intensificare i controlli anti-Covid sui territori.

Virus e festività pasquali, Lamorgese: «Non abbassare la guardia adesso»

Maggiore attenzione a parchi, litorali e aree a rischio assembramenti. L’ultima indiscrezione dal Governo Draghi è questa: si andrà verso una già paventata e quasi ipotizzata stretta dei controlli sui territori. Così il Viminale ai prefetti d’Italia. In vista, di fatti, delle festività pasquali l’attenzione delle forze dell’odine sul territorio dovrà essere rivolta alla verifica delle regole anti-contagio. Ricordiamo che dal 3 aprile prossimo, l’Italia sarà tutta per tre giorni colorata di rosso, fino al 5 aprile.

Si raccomanda, quindi, “il rispetto delle vigenti misure di contenimento del contagio, con particolare riguardo a quelle riguardanti i divieti per gli spostamenti. Verranno intensificati i controlli nelle aree urbane più esposte al rischio di assembramenti, nei parchi, sui litorali, sulle arterie stradali e autostradali, nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti”.

Così il Viminale dopo la riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza presieduta dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Saranno previste, però, delle deroghe, così come si legge sull’Ansa, per quanto riguarda le riaperture dei locali.

Altre notizie che potrebbero interessarti

SLA: la forza della mente al di là del corpo, poesie da leggere ad Avezzano

Redazione IMN

Teatro dei Colori porta in scena “Carnaval”

L’8 dicembre secondo appuntamento con “le domeniche da favola” al Teatro di Marsi
Redazione IMN

Aspiranti agenti di polizia locale, pubblicato l’elenco degli ammessi alla fase successiva

Redazione IMN