INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Covid, il sindaco di Chieti chiude tutte le scuole

Scuole chiuse fino al 27 febbraio

Il sindaco di Chieti Diego Ferrara ha firmato un’ordinanza che prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza anche per le scuole primarie e secondarie di primo grado ovvero asili nido, scuola dell’infanzia, scuola elementare, scuola media, da domani, 13 febbraio al 27 febbraio compreso. Il personale amministrativo e non docente resta operativo nelle sedi scolastiche.

Una decisione condivisa con il tavolo di monitoraggio della Prefettura, a fronte della riunione avuta stamane.

“Si tratta di una misura che reputo necessaria a fronte dell’innalzamento della situazione dei contagi in città, ma soprattutto nell’area metropolitana di cui Chieti è parte integrante – dice Ferrara – Oggi abbiamo un numero di positivi pari a 79 e 60 quarantene, riferiti a ieri, i contagi stanno crescendo e si tratta per la maggior parte di soggetti asintomatici o paucisintomatici. La nostra provincia è seconda solo a Pescara per incidenza del virus, un indice che affiora da una ricerca di Riccardo Di Persio, dottorando che da inizio pandemia misura le statistiche e ci pone al 98/o nella classifica delle 107 province con numero di contagi pari a 233.6 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia Chieti ha avuto 1.478 casi e 35 vittime, stando alla relazione Asl datata 7 febbraio, comunque numeri che ci dicono che questo è un momento delicatissimo”.
“Nelle scuole si stanno manifestando contagi eterogenei – conclude Ferrara – cosa che ci porta a intuire che non sono un cluster, ma che il virus arriva da fuori dove, però, rischia di propagarsi se non prendiamo in mano la situazione”

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Comune spende 17 mila euro di giacche in piena emergenza”

L'Aquila, 17.600 euro per giacche da montagna. Le opposizioni: "Ne abbiamo vista solo una indosso ...
Redazione IMN

Collarmele: mascherine obbligatorie in attività commerciali e uffici

Sanzioni da 50 a 500 euro per i trasgressori. Disposizioni valide fino al 4 maggio
Redazione IMN

Chiantini (Di Pangrazio): “Teatro dei Marsi punto di riferimento”

Il candidato consigliere: "Facciamone un'azienda culturale"
Redazione IMN