INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Covid: Giovagnorio sbotta contro Cicogna

Sindaco di Tagliacozzo: "Vergogna ,i posti letto che voi annunciate con toni trionfalistici sono ancora incellofanati". Botta e risposta diventa virale

“Subito la visita ispettiva della Asl da parte degli ispettori del Ministero e subito il commissariamento dell’Azienda sanitaria locale e l’installazione dell’ospedale da campo dell’esercito, che venga a supportare la situazione sanitaria e venga a fare ciò che questi signori non hanno fatto in questi mesi”.

Questa la richiesta del sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio, che ieri pomeriggio, in un intervento nel corso del Parlamento dei sindaci della Marsica si è scagliato contro la dottoressa Sabrina Cicogna, direttore sanitario della Asl della provincia dell’Aquila.

Un botta e risposta diventato virale in poche ore sui social.

Il primo cittadino ha ricevuto parole di stima da diversi amministratori e rappresentanti della politica.

“Scusate ma ascoltare le ‘favole’ – in questa situazione di emergenza pandemica – dal direttore sanitario della Asl 1 mi ha fatto perdere le staffe… e maleducatamente la signora seguitava a fumare in pubblico collegamento”, ha precisato il sindaco a seguito del suo intervento.

“Oggi abbiamo attivato il percorso di tamponi veloci sul territorio comunale, stiamo cercando di fare il più possibile sostituendoci a voi cara dottoressa Cicogna, come lei ironicamente diceva nel convegno che abbiamo avuto lo scorso 27 ottobre”, ha esordito il primo cittadino.

“L’ho dovuto fare da sindaco cosa per cui non sono pagato, a differenza sua. Al manager della Asl, Roberto Testa, o meglio al ragionier Testa, che non è presente neanche oggi, voglio dire che le consegne si passano cara dottoressa, lei non può dire ‘Io non sapevo’, ‘Io non volevo’, lei era tenuta a sapere cosa stava succedendo a maggio e a giugno, non può continuare a dire ‘Ma io dal primo luglio'”.

La Cicogna ha quindi replicato sottolineando che non ha ricevuto consegne, ma Giovagnorio non ha lasciato passare questa “giustificazione”.

“È una responsabilità sua non di chi l’ha preceduta, si vergogni a dire una cosa del genere! Si deve vergognare lei – ha tuonato ancora – Lei mi deve farmi terminare cara dottoressa – ha poi aggiunto, mentre il direttore sanitario stava intervenendo – Lei ha la brutta abitudine di interrompere“.

“Lei mi sta insultando”, ha replicato la Cicogna.

“Io non insulto, lei avrebbe dovuto prendere le consegne dal suo predecessore e non può continuare a dire che lei da luglio ha fatto, perché voi non avete fatto nulla, altrimenti non ci troveremmo qui, 32 sindaci su 37, a discutere con la gente che muore davanti agli ospedali”, ha spiegato il sindaco di Tagliacozzo.

“Al ragionier Testa, che continua a dire che va tutto bene, vogliamo dire che i posti letto che voi annunciate con toni trionfalistici sono sprovvisti di personale medico, infermieristico e sanitario, sono ancora incellofanati quei posti letto, quindi che storie ci venite a raccontare, avete fatto un bel nulla nei mesi di luglio e agosto!”, ha aggiunto Giovagnorio.

Il primo cittadino poi ha puntato il dito contro l’assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì, che “ha osato addirittura invocare il fatto che il Governo ha dato il bonus vacanza”.

“Il bonus vacanza lo aveva dato ai cittadini non a voi dottoressa Cicogna, perché voi avevate la responsabilità di provvedere a questa situazione – ha proseguito – Se non lo sa glielo dico: è prevista una nuova ondata di contagi, una terza da febbraio”.

È prevista a Natale“, ha replicato con nonchalance Cicogna.

E ancora: “È male informato”.

“Lei è pagata per essere informata più di me cara dottoressa”, ha detto Giovagnorio.

Poi è esploso: “E per favori non fumi in pubblico. È una maleducazione immonda che un medico fumi in pubblico. Non deve fumare in pubblico, lo vieta la legge italiana”, ha tuonato il sindaco, vedendo che la Cicogna continuava a fumare in video-conferenza con i sindaci della Marsica, incurante del fatto che l’adunanza fosse trasmessa in diretta social.

IL VIDEO

Altre notizie che potrebbero interessarti

Periodo natalizio ad Avezzano: nuovi avvertimenti per la popolazione

Redazione IMN

Crisi L’Aquila, “Mai una spiegazione in aula dal sindaco”

Mesi fa la crisi in Consiglio al Comune dell'Aquila. De Sanctis (Cambiare Insieme): "La Lega ...
Redazione IMN

Oggi riaprono le scuole in Abruzzo

Gli auguri dei sindaci, anche neo eletti, agli studenti che si preparano ad affrontare un anno ...
Redazione IMN