INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Covid: 55enne no-vax imbratta muri, denunciato

"Il vaccino vi sterminerà tutti", imbrattatore fermato ora rischia da uno a sei mesi di reclusione

La sua missione, da qualche settimana, era quella di informare i cittadini di Francavilla al mare sui rischi derivanti dalla somministrazione dei vaccini anti Covid.

Peccato che lo facesse imbrattando con una bomboletta spray i muri che costeggiano la ferrovia e perfino il manto stradale in via Maiella.

Le scritte “IL VACCINO VI STERMINERÀ TUTTI”, “NON VACCINATEVI” e addirittura riferimenti a logge sataniche comparivano all’improvviso in tutta la cittadina costiera. E non appena l’Amministrazione comunale provvedeva alla rimozione, rispuntavano immediatamente il mattino seguente.

Per i carabinieri della stazione di Francavilla al mare era diventata una sfida sorprendere in flagranza il colpevole ed hanno iniziato una serie di appostamenti serali e notturni per cogliere sul fatto il no vax.

La costanza è stata ripagata qualche sera fa quando hanno notato un 55enne del posto, aggirarsi furtivamente nei pressi del muro rasente i binari ferroviari: l’uomo ha tirato fuori una bomboletta, ha tolto il tappo ed ha iniziato a scrivere: “IL VACCINO VI…..”.

Appena hanno letto quelle parole, i militari sono balzati fuori dalla macchina ed hanno bloccato l’imbrattatore, che è stato denunciato alla Procura di Chieti per deturpamento e imbrattamento di cose altrui continuato: ora rischia da uno a sei mesi di reclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ricercato per violenza sessuale e maltrattamenti, arrestato

Il latitante di origine serba è stato rintracciato a Pescara, era stato colpito da ordine di ...
Redazione IMN

Cristicchi ad Avezzano con ‘Manuale di volo per uomo’: doppio appuntamento con una favola moderna per l’anima

Gioia Chiostri

Eccellenza: il Capistrello cade, sorride l’Angizia. Paterno travolto a domicilio

Giornata agrodolce per le marsicane: si ferma il Capistrello contro il Vasto Marina, primo successo ...
Redazione IMN