INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Covid-19, a Pescina e San Benedetto isolamenti e allerta massima

I due sindaci si trovano a dover fronteggiare un "nemico esterno" che non avrebbero mai voluto. Coronavirus nella Marsica Est. In Abruzzo, invece, i casi ammontano a 112.

Coronavirus, altri 7 casi in Abruzzo

Nel giro di qualche ora, la Marsica Est ha cominciato a vedere trasformata in certezza e in realtà di esistenza, quella paura sottocutanea che si percepiva in zona oramai da qualche giorno. Ieri sera, sul tardi, la positività del tampone effettuato ad un cittadino di Pescina. Stamattina, la conferma del contagio anche per un abitante di San Benedetto dei Marsi.

Entrambi i sindaci, da qualche tempo, hanno aperto il Coc nei loro rispettivi terrori comunali. E adesso? “Adesso è il tempo del monitoraggio e dell’evitare ancora di più qualsiasi contatto con il mondo esterno, qualsiasi uscita in giro, se non per motivi strettamente necessari”, dice il primo cittadino di Pescina, Iulianella. Un momento storico, questo, in cui essere sindaci significa essere primi commilitoni di una battaglia della quale nemmeno forse se ne conosce la cura. Combattere contro un nemico invisibile. Sindaci, molto spesso, al lavoro da soli, chiusi nei loro uffici, con poco personale a disposizione, che fanno, telefonano, ammoniscono, battono i pugni, tornano ad essere, qualche ora al giorno, genitori e non dormono. Il tampone positivo, in questo caso, riguarda un pescinese di 51 anni. Il primo cittadino è già riuscito a risalire a tutti gli spostamenti del paziente contagiato – che ora si trova ricoverato al San Salvatore di L’Aquila – e tutti i suoi contatti con le persone. I suoi familiari si trovano ora in isolamento volontario domiciliare, sorvegliati dalla Asl. L’uomo, comunque, sta abbastanza bene, il sindaco lo ha sentito telefonicamente ieri in serata.

A San Benedetto, Quirino D’Orazio ha disposto la chiusura al pubblico del cimitero comunale e ha predisposto la sanificazione e disinfezione delle strade, delle piazze e dei parchi cittadini. Il paziente è un uomo di 56 anni, ricoverato a L’Aquila. I suoi familiari anche sono stati posti in condizione di isolamento, ma stanno bene. Alle ore 18, verrà comunicato all’amministrazione il bollettino medico.

Nel Comune di Pescina, si è in attesa anche della risposta di un altro tampone, effettuato ad una donna anziana morta da qualche giorno, ricoverata all’Hospice locale.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, ricercato l’albanese che nel 2013 rapinò una donna

Redazione IMN

Pescina, il sindaco richiede test rapidi diagnostici

Iulianella non si ferma. Continua a lottare contro la diffusione e il contagio. Questa mattina ha ...
Redazione IMN

Sindaco di Avezzano contro Irim: «Nessun titolo per costruire il nuovo municipio ma chiedono 17 milioni di euro»

Redazione IMN