INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

Girardengo: il campione che antepose l’uomo allo sportivo

La scultura è in via di ultimazione in Piazza Plebiscito, a Castel Di Sangro. Nasce in Abruzzo il progetto simbolo dell'etica sportiva.

E’ in via di ultimazione nei pressi di Piazza Plebiscito a Castel di Sangro la scultura che vuole ricordare il gesto del primo campione del ciclismo italiano, Costante Girardengo, che durante il giro d’Italia del 1921, dopo aver vinto le prime quattro tappe, non in buone condizioni di salute, contrariamente a quanto gli veniva intimato dalla sua squadra e dagli organizzatori, decise di ritirarsi dalla competizione anteponendo l’uomo allo sportivo.

Il progetto, simbolo dell’etica e dell’epica sportiva, celebra il gesto di Girardengo che dopo aver superato la salita Rocca Pia, sullo sterrato dell’antica Napoleonica, scese dalla sua bicicletta, tracciò una X a terra e sulle cime delle montagne dell’appennino disse: “di qui non mi nuovo più”.

In occasione della partenza della 9a tappa del Giro d’Italia, Castel di Sangro – Campo Felice, in programma domenica 16 maggio, i promotori stanno tenendo eventi formativi dedicati ai giovani studenti avvicinando loro ai valori dello sport ed illustrando tecniche e segreti dello scultore Stefano Faccini e del suo staff.

Tra gli eventi in programma vi è quello di domenica 2 giugno 2021, quando a 100 anni esatti da giro d’Italia 1921, la statua sarà caricata su di un grosso camion e trasportata in Rocca Pia. Un consiglio comunale straordinario celebrerà la posa della prima pietra del monumento che avverrà nei pressi che chiesetta della Madonna delle Grazie, luogo incantevole e ricco di storia, segmento ancora intatto dell’antica Napoleonica. Agli appassionati del ciclismo sarà dedicata una pedalata in bicicletta da Sulmona a Rocca Pia percorrendo da Pettorano sul Gizio il tracciato polveroso della strada Napoleonica.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Tribunale di Avezzano, la ricetta è: «Lottare uniti, senza colori e con la massima velocità»

Gioia Chiostri

La prevenzione del tumore mammario

A Pescina un convegno in collaborazione col policlinico Gemelli
Redazione IMN

Guardia giurata di 48 anni perde la vita in un incidente stradale: forse mortale un colpo di sonno

Redazione IMN