INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Corto circuito del quadro elettrico: due donne incinte e un bimbo intossicati nell’incendio

Un incendio è divampato, stamani, intono alle ore 5 e 30, in una palazzina in via Lago di Capestrano, a Pescara. In base ad una prima ricostruzione, la causa del rogo sarebbe un corto circuito del quadro elettrico.

Alcuni inquilini, tra cui un bambino di un anno e due donne incinte, sono rimasti leggermente intossicati dal fumo e sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso. Tra le persone intossicate anche due poliziotti.

Il bimbo è stato ricoverato in pediatria con una prognosi di dieci giorni.

Le due donne incinte, un altro residente e i due agenti sono stati invece dimessi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia, che hanno aiutato gli inquilini ad uscire dal palazzo. Lo stabile è stato dunque evacuato e, dopo gli accertamenti da parte dei vigili del fuoco, la palazzina è stata dichiarata agibile e i residenti sono rientrati nei loro appartamenti.

Fonte: Agi

Foto di: Libera Stampa l’Altomilanese

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. I Consiglieri di Opposizione in coro: «De Angelis compia un atto di rispetto per gli avezzanesi, si dimetta»

Gioia Chiostri

Meteo Abruzzo, oggi prevista neve in Alto Sangro

Redazione IMN

Pescara, evade dai domiciliari e va sotto casa della ex moglie

Redazione IMN