INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Coronavirus, in Marsica 95 guariti su 105 pazienti

I dati aggiornati della Provincia dell'Aquila: 222 i guariti da inizio emergenza su 254 casi totali di contagio.

Ex pazienti Covid in PTA marsicani, Iulianella: «Inviata nota alla Asl»

Alla data odierna, sono 254 i casi positivi al Covid-19 presenti in provincia dell’Aquila, di cui 3 ricoverati non in terapia intensiva, 0 in terapia intensiva e 5 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’emergenza, sono complessivamente 222 guariti e 24 i deceduti (15 provenienti da altra Asl).

Dei positivi Covid-19 finora registrati 38 sono dell’Aquilano (1 ricoverati non in terapia intensiva, 0 in terapia intensiva, 2 in isolamento domiciliare e 35 guariti), 105 della Marsica (2 ricoverati non in terapia intensiva, 0 in terapia intensiva, 3 in isolamento domiciliare, 95 guariti e 5 deceduti), 63 dell’area Peligna (0 ricoverati non in terapia intensiva, 0 in terapia intensiva, 0 in isolamento domiciliare, 60 guariti e 3 deceduti) 19 dell’area Sangrina (0 ricoverati non in terapia intensiva, 0 ricoverati in terapia intensiva, 0 in isolamento domiciliare, 18 guariti e 1 deceduto) e 29 di altra Asl (0 ricoverati non in terapia intensiva, 0 in terapia intensiva, 0 in isolamento domiciliare, 14 guariti e 15 deceduti).

In sorveglianza attiva ci sono complessivamente 150 persone, di cui 71 dell’Aquilano, 67 della Marsica (di cui 8 braccianti provenienti da uno stato estero e, quindi, secondo le normative nazionali vigenti, obbligatoriamente sottoposte a monitoraggio e tamponi) e 12 dell’area Peligno-Sangrina.

In sorveglianza passiva ci sono complessivamente 4 persone, di cui 0 dell’Aquilano, 4 della Marsica e 0 dell’area Peligna-Sangrina.
La sorveglianza attiva in quarantena fiduciaria è disposta dalla Asl per chi ha avuto un contatto stretto con un caso confermato. Le autorità sanitarie controllano in modo periodico lo stato di salute dell’individuo con telefonate quotidiane.

La sorveglianza passiva è una forma di quarantena decisa autonomamente da chi ritiene di aver avuto contatti a rischio.

Lo rendono noto il direttore generale della Asl 1 Avezzano, Sulmona, L’Aquila, Roberto Testa, e il sindaco dell’Aquila e presidente del comitato ristretto dei sindaci della Asl, Pierluigi Biondi.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Unc: ecco le istruzioni per una cena di Natale ‘low-cost’

Redazione IMN

Tutto fermo anche a Campo Felice

Delusione, rabbia, sconforto: gli impianti, senza aiuti e prospettive a lungo termine, rischiano di ...
Redazione IMN

VIDEO. Umberto I Tagliacozzo, parla l’opposizione, il sindaco Giovagnorio: «Paolucci metterà a tacere le chiacchiere»

Redazione IMN