INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Coronavirus: 199 euro per igienizzante, 189 per mascherine

On. Pezzopane: “No a sciacallaggio”

Dalle analisi eseguite nelle scorse ore nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, sono emersi altri 5 nuovi casi positivi al Covid 19, che si aggiungono ai 7 già comunicati questa mattina. I primi due riguardano 2 uomini di Ortona, entrati in contatto con l’uomo deceduto la scorsa settimana. Uno si trova in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte della Asl, l’altro è ricoverato nel reparto di malattie infettive del policlinico di Chieti. Altri 3 casi riguardano altrettante donne entrate in contatto con l’uomo ricoverato all’ospedale di Penne e risultato positivo. Due sono ricoverate, mentre una è in isolamento domiciliare. E’ risultato invece negativo il tampone eseguito sull’uomo deceduto sabato pomeriggio all’ospedale di Penne. Con gli ultimi casi, sale a 29 il numero dei pazienti positivi al virus in Abruzzo, di cui 12 accertati nella giornata di oggi. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

“Bene seguire con attenzione le indicazioni del Ministero della Salute con le quali, tra l’altro, s’invita all’igienizzazione di persone e ambienti con prodotti adeguati, per arginare la trasmissione del Coronavirus. Gravissimo che, in rete e non solo, approfittatori senza scrupoli speculino portando alle stelle i prezzi di igienizzanti e mascherine”. Ad affermarlo è la deputata Stefania Pezzopane e aggiunge: “Prezzi assurdi su alcune delle più frequentate piattaforme per gli acquisti online, dove l’Amuchina, il cui costo normale è di circa 4 euro, è arrivata anche a 199 euro. Mascherine speciali con valvole ‘Ideali per coronavirus’, e vendute a 189 euro la confezione da 5 pezzi su Amazon. Uno sciacallaggio ancor più vigliacco perché fondato sui leciti timori delle persone. Una speculazione indegna che approfitta anche dell’esaurirsi delle scorte di prodotti igienizzanti in molti punti vendita dell’Abruzzo. La gravissima speculazione su alcuni prodotti online ha indotto il Codacons ad annunciare che presenterà una formale denuncia alla Procura della Repubblica di Roma e alla Guardia di Finanza”. Gli aumenti ingiustificati dei prodotti igienizzanti hanno spinto la stessa piattaforma di e-commerce ad intervenire con una nota ufficiale nella quale affermano che sono rimosse le offerte che violano le regole della piattaforma stessa.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, spinge un agente di Polizia e si dà alla fuga: arrestato marocchino

Gioia Chiostri

Pescara, Teatroterapia e Terapia del sorriso: le cure mediche non fanno più paura

Redazione IMN

Sulmona, il sindaco Annamaria Casini ritira le dimissioni

Redazione IMN