INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Con ago e filo da combattimento, Lorenzo Faricelli si racconta

Firmata ‘Faricelli’, la moda marsicana ha fatto, oramai, il giro del mondo. A 360 gradi, infatti, il giovane avezzanese, Lorenzo Faricelli, ha girovagato senza sosta ed è riuscito a lasciare il suo zampino, o per meglio dire, il suo manichino, negli eventi di moda più prestigiosi presenti sul piano nazionale ed internazionale odierno. Il ruolo del sarto richiede, sicuramente, attitudini e requisiti che, con il passare tempo, spuntano ed alimentano l’esperienza lavorativa. Lorenzo, ormai, con il ‘taglia e cuci’ sembra aver preso forte confidenza, segno, questo, della dedizione che lo ha accompagnato durante tutta la sua vita.

Idee e progetti non sono mai mancati nella sua mente, la quale, per diversi anni, ha dovuto lottare contro i difficili momenti che, come dei veri e propri ostacoli, si sono posti innanzi a lui. Il talentuoso marsicano, oggi, però, si contraddistingue per quello che è riuscito a creare con le sue stesse mani, e, in questo modo, parla di sé: «Non so se avete mai provato la sensazione di star facendo la cosa giustalorenzo-foto nella vita, di aver trovato la vostra strada. Succede che quando una persona ed il proprio destino si incastrano vedi una danza; una danza che condiziona il futuro, perché da quel momento quella persona non sarà capace di vivere senza il suo lavoro senza sentirsi strappare via un pezzo di sé. Togliere la sartoria a Lorenzo è come togliere una tela ad un pittore, o un pentagramma ad un compositore».

Lo si conosce, dunque, come uno dei migliori sarti di tutta Italia. Lorenzo è ormai divenuto una garanzia nel mondo della moda dopo il podio conquistato nel concorso nazionale ‘Forbici d’oro’ tenutosi a Roma lo scorso 11 luglio. Rappresentare la Marsica nel mondo è divenuto il suo obiettivo ed il lavoro, proprio grazie all’impegno che egli mostra giorno per giorno, continua, fortunatamente, ad aumentare: «Gli impegni crescono di pari passo con la fama, si pongono sul cammino mete molto ambite, come il mondiale a Taiwan a luglio 2017 e la selezione da parte di Confartigianato per Young Italian Taylor alla Fashion Week di Milano. Anche qui è stato condotto a casa il primo posto ed è stata vinta un’esposizione a Dubai ad ottobre e a Los Angeles a marzo».

 Lorenzo, con queste parole, continua a raccontarsi e, soprattutto, a raccontare a tutti la sua storia: modello ed esempio da prendere in considerazione. Una storia da film, quasi, che, questa volta, però, si concretizza nella realtà avezzanese e conquista anche il pubblico estero, ammaliato dalla bravura del talentuoso sarto. «Passione è quando basta toccare il prodotto di un lavoro per sentire l’impegno e la dedizione che gli hanno dato vita. D’altronde, un abito è la confessione più intima di un bravo sarto».

Si spera, dunque, che la moda continui a sfornare nuovi talenti e che Lorenzo, già pieno di tutte le nozioni necessarie a far di lui un vero professionista, riesca a portare sempre più in alto il suo ottimo lavoro. I suoi occhi parlano, parlano di un sogno che sta, letteralmente, vivendo ad occhi aperti.

Foto di: Facebook

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila Calcio-Battistini: domani la presentazione alla stampa

Alice Pagliaroli

Riserva del Salviano: a passo di biodanza nei sentieri della natura

Redazione IMN

Sfuggì al blitz antidroga dei Carabinieri: notificato ordine di custodia cautelare ad un 38enne marocchino

Alice Pagliaroli