INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

Come gestire i soggetti autistici? Oggi e domani incontri sul tema

Attivati seminari su come gestire i comportamenti problematici dei pazienti. Iniziativa aperta anche alle famiglie.

All’interrogativo, rivolto sia agli operatori sanitari che alle famiglie, dovrà e potrà rispondere il seminario formativo, in programma sabato 12 ottobre prossimo all’Aquila, il quale è preceduto anche da un’altra sessione didattica, che si tiene proprio oggi. L’iniziativa è del centro di riferimento regionale per l’autismo di L’Aquila che, nell’arco dei 2 giorni, coinvolgerà sia le figure professionali del settore sia coloro che più direttamente sono alle prese con persone affette dalla malattia.

Sabato pomeriggio, all’ex Isef, sala Gssi, in via Crispi, a conclusione della due giorni formativa accreditata Ecm, alle ore 17 si parlerà di ‘Analisi del comportamento e autismo’, tema di fondamentale importanza, trattato da uno dei massimi esperti nazionali della disciplina, il professor Francesco Di Salle, del dipartimento di medicina e chirurgia dell’Università di Salerno.

Il seminario, al di là dell’intento formativo, è aperto a tutti coloro che siano interessati professionalmente alle problematiche e allargato ai familiari che nell’assistenza si prendono cura dei propri congiunti. Il centro di riferimento regionale, oltre a svolgere attività diagnostica e di supervisione per l’intero territorio regionale, coordina per la Asl le attività di due centri diurni, di cui uno all’Aquila, ‘La casa di Michele’, che segue 25 pazienti appartenenti alle diverse età (prevalentemente bambini e adolescenti) e altri 30 assistiti al di fuori delle strutture con programmi personalizzati, prevalentemente giovani e adulti. Al centro di riferimento regionale di L’Aquila fa capo un’altra importante struttura, che si trova a Pratola Peligna, inaugurata nel 2017, che ospita 20 persone di età adulta in regime di centro diurno. A questo centro fanno riferimento anche le attività effettuate al di fuori della struttura, con programmi calibrati sui singoli pazienti, per 20 utenti del territorio della Marsica e della Valle Peligna. A breve verranno presentati i risultati del complesso delle attività, che includono un significativo impegno di ricerca scientifica in collaborazione con l’Università dell’Aquila.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Perde la vita sull’asfalto: muore centauro 35enne nel Carseolano

Gioia Chiostri

Investito in pieno centro un 67enne a Trasacco, soccorso dal personale dell’Avis-118

Gioia Chiostri

2-2 che strilla nella domenica di Seconda: pari avvincente tra Canistro e Plus Ultra

Kristin Santucci