INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Coltiva in casa sostanze stupefacenti, finisce agli arresti domiciliari

Un 32enne di Turrivalignani (Pescara) ieri sera è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. In casa aveva 122 piante di cannabis, 300 grammi di marijuana, oltre mille semi di cannabis e 100 flaconi di metadone. Il 32enne nella notte è stato fermato ad un posto di controllo ad Alanno (Pescara), dai carabinieri della Stazione di Rosciano (Pescara) e della Compagnia di Penne, guidati dal capitano Alessandro Albano, insieme ai colleghi del 10/mo Reggimento Campania. Addosso aveva 3 grammi di marijuana e, quindi, i militari dell’Arma hanno perquisito prima la vettura e poi l’abitazione del giovane. Nello specifico, in casa sono state trovate 122 piante di cannabis, di altezza compresa tra gli 80 e i 90 centimetri, già messe ad essiccare in un capanno vicino all’abitazione. I carabinieri, inoltre, hanno rinvenuto 300 grammi di marijuana pronta all’uso, oltre mille semi di cannabis e 100 flaconi di metadone, in parte già utilizzati. Trovati anche due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

 

Fonte AGI

Altre notizie che potrebbero interessarti

Celano, l’Amministrazione «Revoca gara costruzione scuola su faglia attiva, per Pd eccesso di cautela?»

Redazione IMN

Ortona dei Marsi, al via la raccolta differenziata porta a porta

Una scelta mirata alla piena salvaguardia dell’ambiente
Redazione IMN

Confartigianato Avezzano: al via la nuova edizione del corso di formazione Fgas per il patentino del frigorista

Redazione IMN