INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Collarmele e il caso dell’ufficio postale

Il sindaco commenta il disagio causato da una riprogrammazione dell’ufficio postale per l’emergenza COVID

Collarmele: pronti i lavori allo Stadio

Il sindaco di Collarmele, Tonino Mostacci, si dice fortemente preoccupato per la situazione di disagio che sta caratterizzando l’ufficio postale del comune marsicano.

“A causa delle misure COVID, non è purtroppo prevista una riapertura completa. L’ufficio postale è dunque aperto un giorno sì e un giorno no, una chiusura a giorni alterni che causa molti problemi. Il disagio è infatti notevole, perché l’utenza è rappresentata maggiormente da persone anziane, che si ritrovano, dunque, a fare file di tre o quattro ore allo sportello della posta, per prendere la loro pensione”.

Il COVID ha lasciato il segno in moltissimi aspetti del nostro territorio ed ora stanno uscendo fuori tutti i disagi che ne conseguono.

“Il distanziamento sociale crea una situazione molto intricata – commenta il sindaco- perché gli anziani si ritrovano ad aspettare fuori l’ufficio postale, sotto al sole, per ore. Inoltre, così facendo, si crea anche assembramento all’esterno”.

“Ho contattato subito l’organo centrale a Roma, per risolvere la situazione, ma la loro scusante è stata che il disagio sia a livello nazionale. Il COVID ha portato questi disagi e non riguarderebbe solo noi”

“Però – commenta Mostacci – io non comprendo la loro motivazione, perché il personale dell’ufficio postale è sempre lo stesso ed è operativo”.
“Da Roma mi hanno detto che il problema si protrarrà molto probabilmente fino a settembre. Stiamo, dunque – conclude – valutando se intraprendere delle azioni più ingenti, per vedere di gestire la situazione. Se la risposta di Roma è il non avere nessuna speranza, allora noi cercheremo di studiare una formula per aiutare il nostro paese e i nostri cittadini”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Ovidio 2017”, Gabriele Cirilli sarà il testimonial ufficiale

Redazione IMN

‘Le Beatrici’ concedono il bis dopo il sold out del debutto: sabato 1 luglio la replica al Palazzo Botticelli

Alice Pagliaroli

2 giugno, flash mob Lega ad Avezzano

Protesta nel segno del distanziamento sociale contro il governo Conte
Redazione IMN