INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

CNA Avezzano, Campomizzi: «Al via la terza edizione del ‘Premio Cambiamenti’»

Cambiamenti: Pronti per la terza edizione del premio CNA. Il primo luglio si apriranno le iscrizioni a Cambiamenti, premio al pensiero innovativo delle neo imprese italiane indetto dalla CNA, che verrà  assegnato  il  30  novembre a Roma. Attività che è oramai rientrata tra gli eventi di spicco dell’universo delle startup e che ha registrato, nelle prime due edizioni, oltre 1300 imprese candidate, con più di 40 eventi territoriali di premiazione.

 

 

 

Tante le opportunità per le imprese che, candidandosi al Premio, entreranno a far parte di una rete che offrirà loro, anche alla chiusura del contest nazionale, possibilità di confronto e workshop di approfondimento. Ventimila euro e un viaggio a Dublino, per incontrare i maggiori esperti di Facebook e di Google, sono i più importanti premi in palio, oltre a un insieme di servizi e opportunità di confronto con ‘venture  capitalist’ e fondi di investimento, con il consueto supporto di Artigiancassa.

 

 

«Un’iniziativa che afferma l’attenzione di CNA al mondo della giovane impresa – dichiara la dottoressa Maria Campomizzi,  Presidente dei giovani imprenditori della CNA di Avezzano – valorizzando la  propensione  delle  neo  piccole  imprese italiane  all’innovazione e al cambiamento dei processi e delle tipologie di produzione. Siamo convinti che anche quest’anno il premio – conclude Campomizzi- riscuoterà l’attenzione dei giovani imprenditori e delle neo imprese».

 

Per ulteriori informazioni, gli interessati, possono contattare la CNA di Avezzano tel. 0863/414499 – 366/7151654 – info@cna-avezzano.it

 

 

Fonte e foto di: Ufficio Stampa CNA Avezzano

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il Paterno rende omaggio al Canistro: «Disponibilità, sacrificio e sostegno»

Alice Pagliaroli

VIDEO. Cambio al vertice (in rosa) all’Arma di Tagliacozzo: arriva il primo capitano donna della storia

Gioia Chiostri

VIDEO. Il Black Friday ad Avezzano, tra negozianti ottimisti, clienti in cerca di occasioni e serrande abbassate

Redazione IMN