INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Cinese accusata di contrabbando: assolta

La donna era accusata di contrabbando doganale ed elusione dal pagamento IVA

Il Tribunale di Avezzano ha assolto Zhao Xiaoye, 40enne imprenditrice cinese, dall’accusa di contrabbando doganale ed elusione dal pagamento IVA per un importo pari a circa 180 mila euro. I fatti risalgono al 2013 a seguito di una verifica dell’Agenzia delle Dogane di Avezzano sull’importazione di 60 mila paia di pantaloni, per i quali l’imprenditrice aveva dichiarato un prezzo di cinque volte inferiore.
Il Trbunale di Avezzano ha accolto la tesi difensiva della donna cinese dichiarando il fatto non sussistente.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Meteo, il sole regalerà l’estate di San Martino

Redazione IMN

Chieti, droga: arrestato albanese con 3,5 kg di cocaina

Lo stupefacente posto sotto sequestro avrebbe fruttato un guadagno di circa 500mila euro
Redazione IMN

VIDEO. La festa della donna, oggi e alle origini: «Si è libere se si mantiene la dignità»

Alice Pagliaroli