INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Caso Migranti, il sindaco di Canistro scrive al Prefetto

Una mail indirizzata al prefetto Torraco, per richiedere maggior vigilanza. Il sindaco Angelo Di Paolo tira in ballo anche i Nas.

La riunione della Commissione Speciale sul fenomeno immigratorio di questa mattina ha infiammato una miccia da accesa. I sindaci si stanno muovendo per le proprie competenze e sono stati ascoltati dalla Commissione per tastare e testare il caso. O i casi, perché di più casi di tratta.

Canistro, Civita D’Antino, Moscufo (PE), L’Aquila, Civitella Del Tronto (TE), Gissi (CH) e Pettorano sul Gizio sono i territori coinvolti all’arrivo dei migranti e dai nuovi contagi. “Mi hanno rassicurato sul fatto che – dice Di Paolo, a fine commissione – i tamponi fatti prima dell’arrivo a Canistro fossero risultati positivi. Poi, però, l’esito è stato diverso. Cosa possiamo fare tutti noi primi cittadini? Sicuramente richiedere a chi di competenza delle misure più robuste di controllo, poiché adesso queste persone devono sottostare ad un regime di quarantena obbligatorio. Poi ho scritto anche ai Nas, per far verificare l’adeguatezza della struttura che ospita i migranti e che ricordo essere di proprietà di Camillo Colella e gestita da una cooperativa. Sto per spedire una mail al Prefetto dell’Aquila per chiedere maggiori verifiche”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Marianna Madia in visita al Consorzio Acquedottistico Marsicano il 24 aprile

Redazione IMN

Ricostruzione CentroItalia, Pezzopane: «Per me è una priorità»

Emanate quattro nuove Ordinanze. L’Onorevole Stefania Pezzopane, da relatrice del Decreto Sisma: ...
Redazione IMN

VIDEO. Una legge regionale per i Ristoranti tipici d’Abruzzo: ecco il marchio di qualità che si incammina verso l’Ue

Gioia Chiostri