INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Caso Di Nicola: riscontrate lesioni sul corpo, necessari altri esami

Martedì 6 aprile verrà assegnato l'incarico integrativo per l'autopsia al medico legale Cristian D'Ovidio. Opererà congiuntamente alla dottoressa Rossi, che ha già prodotto i primi accertamenti sul cadavere.

San Benedetto: senza esito le ricerche di Manuel Di Nicola

Bisognerà attendere ancora per riconsegnare la salma ai familiari e, quindi, in qualche modo, consentire l’ultimo saluto degno e l’ultimo affettuoso addio a Manuel Di Nicola, giovane papà di San Benedetto dei Marsi, trovato cadavere nel Fucino dopo una settimana circa di scomparsa.

Il giovane sanbenedettese, papà di un bimbo di appena nove mesi, era trovato senza vita sabato 13 marzo, nel canale della Cintarella, nel Fucino. I militari, guidati dal comandante Luigi Strianese, che stanno portando avanti le indagini, hanno anche acquisito le immagini e i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, per ricostruire le ultime ore di vita del papà.

Il medico legale Cristian D’Ovidio, di fatti, lavorerà assieme alla dottoressa Rossi, già designata dal PM Cerrato, per dare seguito ad ulteriori approfondimenti. Si tratta di un incarico integrativo per l’autopsia.

Dopo i primi accertamenti portati avanti dalla dottoressa, quindi, secondo gli inquirenti, c’è necessità di approfondire ancora. Il 6 aprile, quindi appena dopo la Pasqua, verrà affidato il nuovo incarico al professore dell’Università di Chieti. A lui il compito di chiarire il perché di alcune lesioni riscontrate sulla salma del 33enne.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Scuola: guasto all’impianto termico, chiuse domani la ‘Mazzini’ e la ‘Fermi’

Redazione IMN

VIDEO. La strategia di Lfoundry, parola a Sergio Galbiati: «I 100 Milioni di euro? Non una promessa, ma un piano a 5 anni»

Gioia Chiostri

Sospeso il TSO per Esteno Tonelli

Il Giudice del Tribunale di Avezzano ha ritenuto di dover sospendere l'efficacia del TSO
Redazione IMN