INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Caso Del Turco, sentenza Corte di Cassazione

Riformismo e Libertà: “False tangenti per vendetta”

“La Corte di Cassazione ha condannato definitivamente Angelini, l’accusatore di Del Turco per aver sistematicamente manomesso i dati riguardanti la sua casa di cura ed aver costretto i dipendenti a seguirlo su questa linea allo scopo di aumentare i rimborsi che doveva ottenere dalla Regione Abruzzo”.

A sostenerlo in una nota inviata alla stampa è Riformismo e Libertà con il suo presidente Fabrizio Cicchitto.

“Il gravissimo ‘errore’ di Del Turco è stato quello di mettere in discussione questo Sistema. A quel punto Angelini ha costruito l’accusa contro Del Turco inventandosi false tangenti per vendetta e per conservare il suo sistema di potere”, si legge ancora nella nota.

“Purtroppo qualche magistrato ha cavalcato l’onda ed ovviamente il Pd si è guardato bene dal difendere Del Turco. Corre voce che Marco Travaglio stia studiando a memoria la sentenza della Corte di Cassazione e che la reciterà alla prossima puntata di Otto e mezzo invitato dalla Gruber”, concludono da Riformismo e Libertà.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Trasporti: settanta milioni per i nuovi bus ecosostenibili

Il Piano Strategico Nazionale punta a mezzi meno inquinanti e più moderni
Redazione IMN

La Guardia di Finanza dell’Aquila confisca beni per oltre un milione

Truffe ai danni di società finanziarie. Confiscati beni per un milione di euro. Fermato sodalizio ...
Redazione IMN

Cordoglio per scomparsa di Umberto Lancia

La nota dell'ente
Redazione IMN