INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Caruscino, continua “Patris corde. Con cuore di Padre”

Sabato 18 settembre alle ore 18,30 nella chiesa di Caruscino, sarà il turno di don Antonio Allegritti che terrà una catechesi dal titolo “Padre del coraggio creativo”

Continua, dopo la pausa estiva, il percorso di approfondimento sui temi della Lettera apostolica “Patris corde. Con cuore di Padre”, in occasione dell’anno speciale che papa Francesco ha voluto dedicare a san Giuseppe.

Sabato 18 settembre alle ore 18,30 nella chiesa di Caruscino, sarà il turno di don Antonio Allegritti che terrà una catechesi dal titolo “Padre del coraggio creativo”.

Focus dell’incontro saranno le seguenti domande: “In quali situazioni sento che il buon Dio mi chiede di avere coraggio creativo?; attraverso quali eventi e persone riconosco che Dio è intervenuto nella mia vita?; cosa posso fare per proteggere e custodire le persone affidate alle mie responsabilità?”.

L’incontro si inserisce all’interno di un percorso di preghiera per celebrare l’anno speciale che Papa Francesco ha voluto dedicare a San Giuseppe. L’invito è esteso a tutta la comunità diocesana.

Il percorso, è iniziato con la Messa presieduta da mons. Pietro Santoro, il 19 marzo, appunto, nel giorno di san Giuseppe. Mensilmente, fino al 4 dicembre, si terranno, in parrocchia, le catechesi curate da sacerdoti della diocesi. Il percorso si terrà in presenza, ma viste le restrizioni anti-Covid, le catechesi saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook della parrocchia San Giuseppe Artigiano e condivise anche sulla pagina Facebook “Diocesi di Avezzano”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sorgenti Canistro, la Santa Croce diffida la Regione Abruzzo: «Revochi l’aggiudicazione provvisoria»

Redazione IMN

Orti urbani ad Avezzano: Passerotti ne assegna cinque

Assegnazione per 5 anni a EINGANA, UNITALSI, HELP HANDICAP, AIPD e Ministero della Giustizia
Redazione IMN

Il PD svela il nome del candidato sindaco

E' l'avvocato Roberto Verdecchia, ora la parola passa alla Coalizione.
Redazione IMN