INFO MEDIA NEWS
Servizi video VIDEO

Caro pedaggi, continua la protesta dei sindaci

Nuovo incontro per sindaci di Abruzzo e Lazio, Strada dei Parchi chiede revoca concessione: indennizzo da 2,4 miliardi

Continua la protesta dei sindaci di Abruzzo e Lazio contro il caro pedaggi delle autostrade A24 e A25. L’iniziativa del ministro delle infrastrutture Enrico Giovannini di congelare il rincaro fino al prossimo 31 dicembre non ha placato gli amministratori, che torneranno a riunirsi a Carsoli venerdì 27 maggio.

Con una lettera inviata nei giorni scorsi ai ministeri delle Infrastrutture e dell’Economia, Strada dei Parchi (Sdp) ha chiesto di avviare le procedure per il recesso e la cessazione anticipata della concessione.

A svelarlo è stato Il Sole 24 Ore, entrato in possesso della lettera nella quale il concessionario quantifica in 2,4 miliardi l’indennizzo richiesto allo Stato per la risoluzione anticipata del contratto, come previsto dalla concessione la cui scadenza naturale è fissata al 2030.

Una decisione maturata dopo la bocciatura del Piano economico e finanziario (Pef) per la messa in sicurezza di 280 chilometri di autostrada dal rischio terremoti e adeguare l’infrastruttura alle nuove normative europee e nazionali.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Treno veloce, più Regione e meno campanili

Piacente (PD): "Lo sviluppo della ferrovia riguarda il futuro delle prossime generazioni".
Redazione IMN

Riparte il Pinguino Village di Avezzano

Il comparto sportivo prova a ripartire dopo i mesi bui della pandemia
Redazione IMN

Interporto: sospesa gara di affidamento

Liris: "Punto nevralgico emergenze Centro Italia"
Redazione IMN