INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Caro pedaggi: centrosinistra chiede Consiglio regionale straordinario con Toninelli

Richiesta la presenza del Ministro insieme a tutti i sindaci della Regione Abruzzo per dare maggiore forza alle istanze delle amministrazioni

Caro pedaggi: centrosinistra chiede Consiglio regionale straordinario con Toninelli

I capigruppo della coalizione di centrosinistra, Silvio Paolucci (Pd), Americo Di Benedetto (Legnini Presidente) e Sandro Mariani (Abruzzo in Comune) chiedono la convocazione straordinaria del Consiglio regionale per discutere dell’aumento dei pedaggi autostradali su A24 e A25. I tre consiglieri: «Riteniamo indispensabile che la Giunta regionale si faccia portavoce delle richieste dei nostri territori chiedendo al Governo nazionale di accogliere l’istanza sottoscritta dai sindaci abruzzesi il 6 giugno 2019, provvedendo a sospendere gli aumenti fino al 31 dicembre 2019, in attesa dell’approvazione del nuovo piano economico e finanziario della concessione». I capigruppo sottolineano che dal 1° luglio 2019 sarà applicabile un incremento dei pedaggi pari al 19,20% (ovvero l’aumento del 12,89% già previsto per il 2018, e bloccato da settembre 2018; a cui si aggiungerebbe, in modo incrementale, l’ulteriore aumento del 5,59% per il 2019). In conclusione, Paolucci, Di Benedetto e Mariani, ritenendo i pedaggi su Strada dei Parchi «eccessivamente onerosi per l’utenza», chiedono «L’intervento urgente della Regione affinché venga assunta ogni iniziativa presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e gli organi comunitari competenti per ottenere il rapido ed urgente esame ed approvazione del piano (pef), che contempli una nuova regolazione del sistema tariffario e che dovrà prevedere, tariffe sostenibili per l’utenza».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Terrorismo, la senatrice Pezzopane scrive una lettera aperta a Mattarella e Gentiloni

Redazione IMN

Sanità, entro due anni i cantieri del nuovo ospedale di Vasto

Redazione IMN

Avezzano: oltre 1.300 kg di rifiuti non differenziati, la Polizia locale indaga

Redazione IMN