INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Capistrello, PD: “Lo screening non sia solo per le scuole”

Parla il segretario del partito democratico, Alessandro Lusi: "I test si devono fare a tutta la popolazione. Inoltre, sottoporre a tampone gli studenti l'8 gennaio potrebbe essere già tardivo per mettere in campo misure".

“Dopo le sollecitazioni dei consiglieri di opposizione, il sindaco e l’amministrazione comunale si sono finalmente decisi ad annunciare uno screening per gli studenti delle nostre scuole. È una cosa buona, ma non basta: il numero dei contagiati suggerisce di fare tamponi di massa per tutta la popolazione e farli subito”, così si esprime in una nota il segretario del PD di Capistrello, Alessandro Lusi.

Che continua: “d’altronde è noto che tanti comuni marsicani, da Carsoli a Magliano, da Luco dei Marsi ad Aielli, Civitella Roveto ad Avezzano, si sono tutti prontamente attivati in questa direzione”.

“È fondamentale – conclude il segretario del partito democratico locale – mantenere sotto controllo la situazione con un tracciamento efficace e tempestivo. Fare il tampone ai ragazzi delle scuole solo l’8 gennaio può risultare tardivo e non consentire misure utili, nei tempi giusti, al contenimento della circolazione del virus. Da oggi all’8 gennaio rischiamo di vedere ancora crescere e accelerare il numero dei contagiati. Non si può intervenire quando i buoi sono usciti dalla stalla! L’8 gennaio è troppo tardi e farlo solo ai bambini è troppo poco. Su un tema così delicato, l’amministratore dia ascolto alle richieste della gente, per il bene di tutti”, aggiunge.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Viene picchiato per aver difeso una ragazza: sabato violento ad Avezzano

Il ferito, trasportato in Ospedale, ha riportato una prognosi di 20 giorni. E' stato aggredito ...
Redazione IMN

Unione Europea: richieste anche all’Italia maggiori misure contro la disoccupazione

Redazione IMN

VIDEO. Eccellenza, 2-2 tra Cupello e Capistrello: rimonta granata firmata da Guerra e Aquino

Redazione IMN