INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Capistrello: gente da ogni dove per il concerto dell’Orchestraccia

Ha richiamato gente da ogni dove, giovedì sera, il concerto dell’Orchestraccia, la band romana che il Comitato Feste Capistrello 2018 ha scelto per i festeggiamenti in onore di San Rocco. Numerosa la partecipazione, nonostante l’esibizione nel circondario di nomi importanti del panorama musicale italiano. Oltre due ore di musica e teatro dai ritmi graffianti alla riscoperta degli autori romani dell’ottocento e novecento.

 

Entusiasta il pubblico presente, divertito dai numerosi sketch e dalla reinterpretazione di poesie e canzoni che sono patrimonio della cultura italiana. Il concerto è stato aperto mirabilmente dai bravissimi ‘Luci rosse senza porno’. Al termine, il DJ Giuseppe ha chiuso alla grande la serata con un After notturno per la delizia dei tanti giovani presenti ancora a tarda notte.

 

Un altro straordinario successo, quindi, per il Comitato Feste Capistrello 2018 la cui attività si chiude venerdì 24 agosto con una grande serata di ‘pizziche&tarantelle’ con il gruppo pugliese ‘Etnomusicantes’ seguita dall’estrazione dei biglietti della lotteria. Sempre il 24, pomeriggio alla riscoperta dei giochi popolari e presentazione del libro di Monica Tarola ‘Il figlio del silenzio’.

 

Agli organizzatori di queste feste patronali 2018 il merito di aver riportato Capistrello tra i grandi protagonisti dell’estate marsicana grazie alle numerose iniziative, prima tra tutte il grande concerto di Piero Pelù che ha fatto registrare in paese, lo scorso 13 giugno, oltre 20 mila presenze.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Capistrello

Foto di: terremarsicane.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Speciale Sanità locale: dal nocciolo di Neurochirurgia alla carenza di personale, Tordera affronta le criticità

Gioia Chiostri

Regione Abruzzo, tirocini retribuiti per i disoccupati under 35: a dicembre l’apertura del bando

Redazione IMN

Cerchio, al via i lavori per la nuova scuola: il nuovo volto strutturale della didattica

Redazione IMN