INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA

Caos violento all’ufficio postale di Lecce nei Marsi: prende a martellate la direttrice e l’impiegato

A Lecce nei Marsi, questo primo pomeriggio di inizio marzo, la follia ha rasentato l’assurdo. Probabilmente per problemi meramente economici, un uomo ha preso a martellate alla testa la direttrice dell’Ufficio postale di Lecce nei Marsi, scagliandosi, poi, anche contro l’impiegato che era all’interno degli uffici e che è scattato subito in sui soccorso, per difenderla dall’aggressione violenta e improvvisa.

Sono intervenuti sul luogo del fatto, i Carabinieri della Stazione di Gioia dei Marsi, guidati dal maresciallo Loreto Ferrari che ha prontamente immobilizzato l’aggressore, un uomo di 65 anni, una volta intervenuto, caricandolo, poi, in macchina a forza. La direttrice e l’impiegato sono stati, invece, trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Avezzano per le cure volute dal caso. L’ufficio postale è collocato lungo via Corso Italia, al centro del paese. Vi lavorano, al suo interno, solo due persone: appunto, i malcapitati di oggi.

Alla base dell’atto di violenza, sembrerebbero esserci dei disagi economici vissuti da parte dell’uomo.

Una comunità, ovviamente, sconvolta, quella di Lecce nei Marsi, rimasta basita e senza parole di fronte alla notizia dell’atto. La Redazione ha ascoltato il primo cittadino di Lecce, Gianluca De Angelis, rimasto anch’egli con poche parole sulle labbra a seguito dell’apprendimento dell’accaduto. «L’uomo che si è macchiato di questo gesto inspiegabile, è una persona tranquilla, assolutamente. Non penseresti mai che potrebbe dar luogo ad un gesto del genere. Taciturno, tranquillo, sempre in silenzio: non so perché abbia agito così. – dice il sindaco – Abita a Lecce da sempre e non è sposato. Adesso è in pensione. – torna a ripetere – A vederlo e a conoscerlo, non farebbe male ad una mosca». 

ImmagineL’uomo (in foto) è finito in manette per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Lui si chiama Cesidio Di Fonzo, marsicano classe ’53, nato e residente a Lecce nei Marsi. Nel primo pomeriggio, all’orario di chiusura dell’Ufficio Postale di Lecce nei Marsi, mentre la direttrice stava chiudendo i locali, il DI FONZO si è avvicinato alle spalle della donna e l’ha colpita due volte alla testa con un martello. I militari delle Stazioni di Gioia dei Marsi e Ortucchio, e successivamente una pattuglia del Radiomobile di Avezzano, sono intervenuti rapidamente sul posto e hanno bloccato l’aggressore, che non ha opposto resistenza, ed è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio e lesioni personali aggravate. Le due vittime, invece, sono state medicate presso il Pronto Soccorso e dimesse con una prognosi di rispettivamente 15 e 5 giorni. L’arrestato è stato tradotto presso il carcere San Nicola a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano.

Foto di: il Centro

Altre notizie che potrebbero interessarti

Fiera di Santo Stefano ad Avezzano: il sindaco apre il Coc

Redazione IMN

Attentato Barcellona: c’è la terza vittima italiana, si tratta di una turista di 80 anni

Redazione IMN

Cocaina e marijuana nelle tasche: arrestato un senegalese di 40 anni

Gioia Chiostri