INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

CAM: l’impegno del Consiglio di Sorveglianza

Scovare gli evasori e individuare chi ha causato il dissesto

Ci stanno lavorando da un paio di anni e hanno tutte le intenzioni di individuare le persone che hanno portato il CAM (Consorzio Acquedottistico Marsicano) ad un passo dal baratro. Stiamo parlando di Alessandro Pierleoni, Felicia Mazzocchi e Antonio Mostacci, il primo nella veste di presidente del Consiglio di Sorveglianza, gli altri due in qualità di componenti di un organismo che deve affrontare 51 milioni di perdite e un debito che sfiora i 120 milioni di euro. Numeri da far spavento, ma non tali da indurre i tre professionisti a demordere dall’iniziativa intrapresa. Compito non facile, ma era pur tempo che qualcuno mettesse mano a documenti che hanno portato il Consorzio in un vicolo cieco che sembra veramente senza via d’uscita. Ma il compito di Pierleoni, Mazzocchi e Mostacci non si limiterà solo a questo, perché come ha tenuto a sottolineare lo stesso presidente del Consiglio di Sorveglianza: “Non daremo tregua né agli evasori, né a quelli che si ostinano in tutte le maniere per evitare che venga installato il contatore, perché non è giusto che per certi soggetti debbano pagare sempre e comunque gli onesti cittadini”. Un nostro servizio particolare, nel tg. di questa sera.

Altre notizie che potrebbero interessarti

La Plus Ultra scatenata aggancia la testa, Principe tuona: «Voglio più cattiveria»

Alice Pagliaroli

Il Governo ha stanziato 25 miliardi per l’emergenza

Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio Conte al termine del Cdm. “Ulteriori restrizioni? ...
Redazione IMN

Incidente in moto ad Avezzano, centauri al pronto soccorso

Redazione IMN