INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA

Blitz antidroga della Polizia dell’Aquila a Celano: carambola di arresti

Operazione antidroga dalla duplice forza ‘buona’, ieri sera, nella città di Celano. Nella serata appena trascorsa, infatti, personale della Polizia di Stato ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP del Tribunale di Torino a carico di due cittadini magrebini, un 36enne rintracciato a Celano ed un 26enne catturato a San Pelino, frazione di Avezzano.

I due stranieri, negli ultimi due anni, si erano resi responsabili di numerose cessioni  di sostanza stupefacente nel capoluogo piemontese. Durante l’esecuzione del provvedimento a carico di uno di loro, all’arrivo degli operatori della Squadra Mobile della Questura di L’Aquila e del Commissariato di Avezzano presso l’abitazione, collocata su suolo celanese, uno degli inquilini del ricercato ha ingaggiato una violenta colluttazione con i poliziotti, al fine di evitare l’ingresso in casa, gridando ad alta voce frasi in lingua araba nel tentativo di avvertire i suoi connazionali della presenza delle Forze dell’Ordine.

Gli agenti, però, nella circostanza dei fatti, sono riusciti comunque ad entrare nell’abitazione, mentre il destinatario della misura cautelare, il 36enne, tentava di fuggire dalla finestra.  Questo è stato prontamente bloccato dal personale appostato all’esterno. All’interno dell’alloggio, inoltre, sono stati rinvenuti circa dieci grammi di cocaina, già divisa in dosi, la somma di 2500 euro in banconote di vario taglio, un bilancino di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento della droga. A fronte della scoperta, i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare, un 26enne e un 22enne, coinquilini, sono stati tratti in arresto in flagranza del reato di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Un quinto cittadino marocchino, un 29enne, presente in casa al momento dei fatti, ma non residente in loco, è stato denunciato, invece, in stato di libertà per gli stessi reati. Il sindaco di Celano, Settimio Santilli, a seguito della notizia di cronaca appresa, ha plaudito fortemente al lavoro svolto dagli agenti della Questura dell’Aquila, supportati in questa delicata operazione, dai ‘fratelli d’arme’ di Avezzano. «È doveroso – ha scritto sul social network Facebook – ringraziare, stamane, la Questura dell’Aquila de i poliziotti per l’intervento antidroga effettuato nel corso della serata di ieri a Celano. Il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga va combattuto strenaumente non solo per vie legali, ma anche per vie sociali; esso non va, infatti, affatto sottovalutato né sottaciuto, perché, se è vero che c’è spaccio, è anche vero che, dall’altra parte del filo, c’è il consumo delle sostanze stupefacenti, che sta rovinando, ad oggi, intere famiglie. La soluzione del problema non è semplice, ma già se si trovassero le cause di questo disagio sociale profondo che intacca la comunità e che porta a rifugiarsi nella droga, saremmo, quantomeno, giunti ad un punto concreto e attivo di partenza».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Treno veloce, più Regione e meno campanili

Piacente (PD): "Lo sviluppo della ferrovia riguarda il futuro delle prossime generazioni".
Redazione IMN

Avezzano, Confcommercio: “Illuminiamo i negozi”

La Confcommercio propone una nuova idea per rilanciare la città. Montaldi: “Illuminiamola per dare ...
Redazione IMN

Rete Covid: in Abruzzo 200 infermieri di comunità

Entreranno in servizio nel sistema sanitario regionale. Una figura specifica professionale, che ...
Redazione IMN