INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Basket sordi: Europei; Italia donne in semifinale

Dominio contro la Polonia (45-30), venerdì sfida con la Turchia

Vola in semifinale degli Europei di basket la Nazionale femminile di Sara Braida, al termine di una partita dominata contro la Polonia (45-30).

È la rivincita dei Mondiali 2019 a Lublino, quando le azzurre uscirono proprio per mano delle polacche, che giocavano in casa: “È contata molto la voglia di rivalsa che avevamo, certo – ammette l’allenatrice azzurra – ma sul piatto c’era già una motivazione forte, quella della qualificazione nelle prime quattro d’Europa.

E, tranne un momento di appannamento nel terzo quarto, abbiamo rispettato il piano partita che avevamo preparato insieme alla mia vice, Giovanna Franzese, per riuscire a fermare i loro punti di forza”. Mvp la giovane Ziccardi, 18 anni, che ha giocato con la sicurezza di una veterana, risultata anche la top scorer di serata con 12 punti: “Karola è davvero un bel prospetto ed è cresciuta molto in questi due anni in cui veste la maglia della Nazionale” commenta Braida.

Che infine ringrazia il suo staff: “Se Giulia Sautariello, una delle giocatrici che ha più peso nel gruppo, è riuscita a stare in campo a lungo e senza problemi è anche per il gran lavoro fatto alla vigilia dalla nostra fisioterapista”.

Sulla strada per la finale, le ragazze di Braida troveranno la Turchia, vincente nella sfida contro l’Ucraina (49-41), l’altra sfida sarà tra Lituania e Russia. La manifestazione patrocinata dal Comune di Pescara sta raccogliendo consensi, non solo tra gli addetti ai lavori, in ambito nazionale e internazionale. Un bel ritorno d’immagine per il capoluogo, che in questi giorni è meta delle squadre e di numerosi atleti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Incendio a L’Aquila, Vigili del fuoco a lavoro

Rogo divampato da sterpaglie
Redazione IMN

Avezzano, torna a nuovo la fontanella vittima dei vandali

Redazione IMN

Tagliacozzo: via alla fase di pre-esercizio per il progetto Zona a Traffico Limitato

Redazione IMN