INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Baby Giunta a Sante Marie, oggi il primo Consiglio, Berardinetti: «Imparare anche oltre la scuola»

Sante Marie apre lo spazio alla politica giovanile. Età verde – come la speranza, come le opportunità del domani, come un inizio di quello che potrà essere un futuro nella carriera amministrativa – l’unico requisito per prendere parte all’amministrazione baby, eletta solo qualche giorno fa, ed oggi già chiamata ad un primo consiglio comunale. La seduta è cominciata alle ore 9 e 30 del mattino, con i bambini della scuola elementare protagonisti per la definizione delle cariche di vice sindaco e assessore della Giunta baby, cariche andate, rispettivamente, a Martina Molinari e Giulia Laurini. Saranno loro, più di tutti, insieme a Mirco Maiolini, il primo cittadino dei più piccoli, a guidare un’amministrazione giovane e determinata a far valere bisogni ed esigenze dei bambini della scuola elementare del posto.

 

Un esperimento di politica tra i più piccoli – a dimostrazione della sinergia tra Comune e Istituto scolastico – che risponde all’obiettivo di formare e far conoscere ai giovanissimi del posto la realtà politica, almeno nelle sue sfaccettature più importanti. Rappresentare una scuola e le richieste di tutti i suoi alunni al sindaco del Comune di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti, sarà, in sintesi, la più grande responsabilità a cui è chiamata la neonata baby Giunta. «Un’iniziativa interessante, sotto il profilo pedagogico, scolastico e non solo. Infatti oltre alla scuola c’è un mondo intero con cui fare i conti, e non quelli matematici: poter assumere il compito di rappresentare i propri pari e tutte le loro esigenze è un’esperienza formativa anche in ottica di una crescita personale e del futuro che attende i giovani di oggi», ha spiegato il sindaco di Sante Marie e assessore regionale, Lorenzo Berardinetti.

 

Mirco dal canto suo, che di anni ne ha solo 10 ma di emozione tanta, si è confidato con la Redazione di Info Media News. «Sono molto contento di essere il baby sindaco della scuola e del mio paese. Frequento la quinta elementare e, da alunno, cercherò ogni giorno di scoprire i bisogni di tutti i miei compagni, per risolverli grazie all’aiuto che ci darà il Comune. Ci è stata già consegnata una somma di denaro che sarà utilizzata per i bisogni ritenuti più urgenti». Idee chiare, per il baby sindaco Maiolini, non solo sull’oggi, ma anche sul domani. Un domani in cui, dunque, è legittimo chiedersi se il giovanissimo sindaco si veda con la fascia tricolore addosso, accomodato al centro delle sedute dell’aula consiliare. «Ma qual è il sogno di Mirco? Cosa vuole fare da grande?», «Da grande voglio fare il dentista». Chissà.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Nuovo centro storico per Antrosano: i dettagli del recupero

Kristin Santucci

La Asl1 parte con il primo test di telemedicina

Redazione IMN

Casa di Cura Ini Canistro: indetto lo stato di agitazione del Personale

Redazione IMN