INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Avezzano sconfitto, Paris su tutte le furie: Franchi fuori rosa

I biancoverdi perdono ad Agnone e mettono ai margini l'esterno romano. Mercato: via libera per Di Curzio

Avezzano sconfitto, Paris su tutte le furie: Franchi fuori rosa

La svolta tarda ad arrivare. Ancora ed inesorabilmente. L’Avezzano conferma il mal di trasferta e rimedia la quinta sconfitta in sei gare: ruolino di marcia da zona retrocessione. Senza se e senza ma. E i primi, duri provvedimenti fioccano già nella pancia del Civitelle, nell’immediato post partita: Filippo Franchi verrà messo fuori rosa. L’esterno romano, riproposto dal minuto contro l’Olympia Agnonese, ha fallito la sua ultima chances e saluterà la squadra già alla ripresa degli allenamenti, martedì prossimo. A prendere il suo posto sarà Lorenzo Di Curzio, che ha saltato la sfida del Capistrello contro il Delfino Flacco Porto, e sarà a disposizione di Liguori già in settimana. Per l’ex Livorno si tratterà del terzo ritorno in biancoverde. Un habituè del mercato di riparazione.

Contro la lanciatissima Agnonese, alla terza vittoria consecutiva (la sesta nelle ultime otto giornate), i biancoverdi approcciano male e capitolano a cinque dall’intervallo, con un’incornata di Pablo Acosta che approfitta di un’errata lettura difensiva di Magri e Di Giacomo. Dividendo altissimo per i molisani per quanto visto fino a quel momento. Ma l’Avezzano non ha certo brillato, anzi. Il 4-2-3-1 proposto da Liguori ha presentato nuovamente tutti i limiti offensivi già visti nelle precedenti uscite. Tradotto: zero occasioni in quarantacinque minuti. Privo dello squalificato Di Gianfelice, il tecnico campano sceglie Siragusa laterale basso e conferma Kras e Traditi come diga di centrocampo. L’unica novità è il ritorno di Franchi nel terzetto composto da Cancelli e Puglielli alle spalle di Gaeta. Occasione fallita dall’ex Matelica e Tuttocuoio e dura presa di posizione della società del presidente Gianni Paris: “Riceverà a breve il nulla osta che gli permetterà di allenarsi con altre squadre – fanno sapere dal club – A seguito di proposte confacenti di altre società, l’Avezzano Calcio cederà il giocatore”. Parole che sanno di sonora bocciatura.

Meglio l’Avezzano del secondo tempo. L’Agnonese tira i remi in barca e sembra accontentarsi del punteggio, i biancoverdi provano ad alzare il baricentro ma non riescono quasi mai ad impensierire gli avversari. Una sterilità realizzativa confermata dai numeri impietosi: 9 gol in 14 partite (peggior attacco del campionato), di cui soltanto 3 lontano dal Dei Marsi (peggior attacco esterno assieme al Tolentino). Dati che invocano un cambio di marcia per non perdere il treno salvezza. Contro l’Agnonese di Matteo Pizii, l’occasione migliore arriva a ridosso del 75’ con una bordata di Traditi respinta da Mejri. Troppo poco. Per strappare un punto e per continuare a sperare in una rapida risalita.

“La prestazione c’è stata soprattutto nel secondo tempo – esordisce Andrea Liguori in sala stampa – Abbiamo pagato un solo tiro subito con un’incomprensione tra il centrale (Magri, ndr) e il terzino (Di Giacomo, ndr); sono comunque soddisfatto”. E ancora: “Mi tengo stretto il secondo tempo e l’atteggiamento dei ragazzi. Questo è il nostro percorso”.

Di tutt’altro umore Gianni Paris, che sposa la linea dura su Franchi e si prepara ad accogliere il “pupillo” Di Curzio. In attesa di altri rinforzi che sanno di cavalli di ritorno: Lamin Bittaye e Davide Leto potrebbero arrivare già dal 3 dicembre, Dos Santos rimane (per ora) soltanto un sogno. Per Bisegna da superare è l’ostacolo Capistrello, che non vuole privarsi di un’altra pedina fondamentale. Domenica, intanto, al Dei Marsi andrà in scena un derby da dentro o fuori. Contro il Real Giulianova, vittorioso sul Vastogirardi e a più quattro sui marsicani in classifica, sarà proibito fare calcoli. Servirà soltanto vincere. In attesa del mercato. Per continuare a rincorrere una salvezza che scappa via di giornata in giornata.

Tabellino

Olympia Agnonese – Avezzano Calcio 1-0 (1-0)
Marcatori: Acosta 39′ pt

Olympia Agnonese: Mejri, Diakitè, Nicolao, Viscovich, Frabotta, Allegra, Barbato (61′ Diarra), Peijc, Kone M. (85′ D’Ercole), Minacori (75′ Vogliacco), Acosta (65′ Petkovic). A disposizione: Kuzmanovic, Vogliacco, Ballerini, Diarra, Kone A., Perkovic, Elefante, Rullo. Allenatore: Pizii.

Avezzano Calcio: Fanti, Siragusa, Di Giacomo, Kras (45′ De Angelis), Brunetti, Magri, Cancelli (88′ Sicari), Traditi, Gaeta, Puglielli R., Franchi (52′ De Costanzo). A disposizione: Alonzi, De Costanzo, Laguzzi, Longo, Ranalli, Sicari, De Angelis, Micocci, Quatrana. Allenatore: Liguori.

Ammoniti: Pejic (O), Vogliacco (O), Franchi (A), Siragusa (A)
Arbitro: Leone della sezione di Bari.
Assistenti: Ciannarella di Napoli e Columbro di Ercolano.

Luca Pulsoni

Altre notizie che potrebbero interessarti

Promozione del territorio: 180 Tour Operator europei sbarcano in Abruzzo

Redazione IMN

Servizio di controllo della Polizia a L’Aquila: 7 violazioni del regolamento dei locali in centro e 2 patenti ritirate

Redazione IMN

Incontro in Prefettura su Ordine e Sicurezza pubblica a Trasacco, Quaglieri: «Più pattugliamento»

Redazione IMN