INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Avezzano, Paris ferma scuola calcio: “Troppi rischi”

La decisione è arrivata dopo il rinvio della LND di prolungare la sospensione dell’attività sportiva

Paris-Avezzano: ci siamo

“Pensando alla vita”, esordisce il patron Gianni Paris, “la prima cosa che mi viene in mente sono i bambini. In particolare, i miei bambini della scuola calcio. Ebbene, dopo la decisione della Lega nazionale dilettanti di serie D di prolungare la sospensione dell’attività sportiva, credo sia necessario fermarci tutti a guardare i pro e contro di un’attesa asfissiante. Ripartire o no? Pertanto, pensando a loro, ai miei bambini, non credo proprio di assumermi la responsabilità di far continuare il movimento della scuola calcio per l’anno corrente. Decisione che prendo a malincuore e che spero sia compresa da tutti. Anche da quelli che avrebbero voluto che non prendessi questa decisione. Il calcio è vita. Quindi respiriamo la vita per altri due mesi o tre senza calcio e ripartiremo più forti e più concentrati di prima”.

Anche Vittorio Scafati, responsabile della scuola calcio biancoverde, ha appoggiato in pieno la scelta presa dal patron Paris: “Colgo l’occasione, in qualità di responsabile della scuola calcio, per ringraziare tutti, nell’aver dato fiducia al nostro operato per la stagione appena conclusa. Abbiamo la consapevolezza di aver impiegato il nostro massimo sforzo per raggiungere insieme ogni obiettivo, purtroppo interrotto in anticipo per i motivi che tutti conosciamo. Ringrazio tutti i tecnici della scuola calcio e del settore giovanile, la prossima stagione ripartiremo più forti. Forza Avezzano, forza presidente Gianni Paris”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Storia e tradizioni di Scurcola Medievale

Tre eventi organizzati dall’Associazione Culturale Italo-tedesca
Redazione IMN

Tamponamento sulla A25 tra un autocarro e un autoarticolato: illesi gli autisti

Redazione IMN

Coronavirus: 18 nuovi casi in Abruzzo

Zero contagi in provincia dell'Aquila
Redazione IMN