INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Avezzano, in 2 minacciano con tubo di ferro loro connazionale: a processo

Due ragazzi di origine magrebina dovranno rispondere dei reati di rapina e lesioni. I fatti risalgono al mese di agosto 2019.

E’ stata fissata dal GUP del Tribunale di Avezzano l’udienza preliminare che vedrà coinvolti due giovani di origine magrebina, un ragazzo di 23 anni W. M. e un 27enne, W.M., accusati entrambi di rapina e lesioni nei confronti di un loro connazionale.

I fatti risalgono al mese di agosto 2019. All’epoca, secondo l’accusa, i due – oggi imputati – armati di un coltello e di un tubo di ferro, avrebbero minacciato il ragazzo loro connazionale, intimandogli di entrare all’interno della sua abitazione, per farsi consegnare del denaro. Una volta dentro la dimora, i due lo avrebbero rapinato di 380 euro.

La somma, cioè, sotto minaccia, secondo la ricostruzione del PM, sarebbe stata consegnata ai due dalla vittima. I due aggressori avrebbero anche colpito il malcapitato, il quale avrebbe riportato delle lesioni multiple.

Gli imputati, difesi dagli avvocati del foro di Avezzano Mario Del Pretaro e Alessandra Sucapane, dovranno comparire avanti al tribunale di Avezzano, come disposto dal provvedimento di fissazione dell’udienza preliminare emesso pochi giorni fa dal giudice per l’udienza preliminare Maria Proia, il prossimo 24 marzo. Dovranno rispondere in quella sede dei reati di rapina, lesioni aggravate e porto abusivo di armi.

Il PM titolare del caso è Andrea Padalino.

Altre notizie che potrebbero interessarti

La Croce Rossa Italiana di Cepagatti vola in aiuto della Grecia

Redazione IMN

Avezzano: arrestato in flagranza di reato giovane spacciatore

Il ragazzo è stato sorpreso a vendere della sostanza stupefacente ad un minorenne
Redazione IMN

Meteo, ecco l’inverno: lunedì arriverà la neve

Redazione IMN