Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Avezzano, fioccano multe dal semaforo tra via XX Settembre e via dei Fiori

La scelta di installare al semaforo tra via XX Settembre e via Dei Fiori un dispositivo di accertamento automatico delle infrazioni semaforiche è stata decisa dopo numerosi sopralluoghi della polizia locale, in cui si è rilevato un alto grado di pericolosità dell’area di traffico.

Il dispositivo è regolarmente omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (con n. 4707 del 1° agosto 2016), per funzionare da remoto, quindi in automatico e senza la presenza di agenti di polizia e senza l’obbligo di contestazione immediata.

Per il suo funzionamento la legge non prevede l’obbligo di preventiva segnalazione ai conducenti ma la polizia locale ha scelto di apporre segnali di avviso, unitamente a quelli di videosorveglianza suggeriti dal Garante della Privacy.

Prima della messa in funzione è stato controllato che i tempi di accensione avvenissero a norma di legge. La funzionalità dell’impianto è giornalmente monitorata e assicurata, affinché avvenga con la massima correttezza e legittimità anche ai fini dell’efficacia e dell’efficienza dell’azione amministrativa.

Il sistema prevede, per ragioni di sicurezza stradale, una sanzione più grave se l’attraversamento col semaforo rosso interessa tutto l’incrocio fino alla parte opposta e una sanzione meno grave se il passaggio, sempre col semaforo rosso, riguarda un rilevante superamento della striscia di arresto.

Nessuno è stato sanzionato per avere oltrepassato di pochi centimetri la striscia di arresto in quanto il superamento deve essere totale e di buona misura.

Il dispositivo quindi non scatta se il conducente rispetta le norme e non realizza condizioni di pericolo, tant’è vero che sulle decine di migliaia di passaggi che avvengono ogni giorno, solo una minima parte viene fotografata.

Di questa minima parte, neppure il 40 per cento viene validata ai fini dell’emissione del verbale, in quanto è lo stesso operatore al terminale a rilevare la mancanza di una qualche condizione di procedibilità.

Nell’incrocio si stima un passaggio medio di circa 30.000 veicoli al giorno.

Di questi, scarsi 400 vengono fotografati, all’incirca si tratta dell’1,5 per cento.

A seguire, solo un 40 per cento di quelle 400 fotografie viene validata dall’agente di polizia che in ufficio scansiona filmato per filmato.

Su 30.000 veicoli in transito ogni giorno, circa 150 sono le infrazioni.

I filmati dimostrano che il 99,99 per cento dei conducenti (in media 29.850 su 30.000 al giorno che ne passano) osserva le norme di comportamento previste dalla legge e dal buon senso.

 

Foto di: Il Centro

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pescara: seconda edizione del “Tour della salute”

4-5 maggio al Porto Turistico Marina.
Redazione IMN

Civitella Roveto, Terra Madre delle Qualificazioni ai Mondiali di Pesca 2017

Redazione IMN

Ancora bufera in Prima Categoria: a rischio il match Cesaproba-L’Aquila

Redazione IMN