INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA Sport

Avezzano, ecco la ciliegina: arriva Nikolas Kras

 

Alla fine è arrivato l’atteso colpo sull’asse Avezzano-Capistrello. Un ritorno più che gradito alla piazza marsicana quello di Nikolas Kras, centrocampista dai piedi buoni e dall’acume tattico particolarmente spiccato. Un regista di qualità e al tempo stesso un cliente rognoso. L’ormai ex Capistrello rientra al Dei Marsi dopo le esperienze in Eccellenza col Paterno e coi granata, sempre cercato e corteggiato da Fabio Iodice. E chissà come avrà preso la cessione del giocatore il tecnico di Canistro?

«Una perdita che pesa parecchio – ha dichiarato Iodice – dispiace sia per il giocatore sia per l’uomo. Ho voluto Kras con me in questi anni perché conosco il so valore, per noi sarà difficile rimpiazzarlo».

Di certo l’assenza di Kras non passerà inosservata. Da giorni la trattativa è sotto gli occhi mediatici della Marsica, non è mai stato un segreto che Iacovitti e Cutrupi abbiano più volte cercato le condizioni per riportare in biancoverde il metronomo di Tagliacozzo, come non è un mistero che il Capistrello, potendo scegliere, avrebbe trattenuto il giocatore. In fondo la chiamata dell’Avezzano è al tempo stesso motivo d’orgoglio per la dirigenza rovetana, come, evidentemente, il ritorno in serie D di un ragazzo pulito nei modi e talentuoso sul campo di gioco.

Ma chi ricordava che Kras è stato compagno di squadra del mister Federico Giampaolo in serie C, ai tempi del Manfredonia, nella stagione 2007/08? Eh già, e proprio il tecnico è rimasto sorpreso di trovarsi di fronte il centrocampista in occasione del test amichevole organizzato in estate. Allora sorse spontanea la domanda: come mai l’Avezzano se l’è lasciato sfuggire? All’epoca i giochi erano già fatti, ecco quindi che alla prima occasione utile l’allenatore ha dato mandato alla società di tentare l’aggancio.

Nikolas Kras vanta una carriera importante sui campi di Lega Pro, dal Manfredonia, appunto, al Sorrento, alla Lucchese e all’Hinterreggio passando per l’Esperia Viareggio. Con l’Avezzano ha vinto il campionato di Eccellenza nella stagione culminata con la gioia dell’Aragona e, dopo un anno di serie D, è sceso nuovamente in Eccellenza su chiamata dello stesso Iodice. Fino e ieri era un giocatore del Capistrello, accolto dall’affetto che contraddistingue la grande famiglia granata. Oggi, però, comincia una nuova avventura.

Di seguito la dichiarazione rilasciata dall’Us Capistrello questa mattina.

«La società del Capistrello ci tiene di vero cuore a ringraziare il giocatore per la persona che si è rivelata. In questo poco tempo che ha trascorso con noi si è dimostrato un ragazzo serio, dal grandissimo spessore morale, oltre che un campione. Ha onorato la nostra maglia fino alla fine e per lui le porte del Capistrello saranno sempre aperte. Un grandissimo in bocca al lupo per questa nuova esperienza».

Altre notizie che potrebbero interessarti

‘I Leoncini d’Abruzzo’: in arrivo fondi-ossigeno per la Banda che ha vinto contro il tempo

Kristin Santucci

Paolucci: «Su irriguo Fucino la Giunta si intesta meriti che non ha»

Il capogruppo PD incalza Imprudente sui 50 milioni del Masterplan
Redazione IMN

Tagliacozzo, l’Amministrazione Giovagnorio approva le nuove linee guida per la Variante al PRG

Gioia Chiostri