INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sociale

Avezzano: città ancora ‘più verde’ ed ecologica dal mese di gennaio

L’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti e quindi il riciclaggio dei materiali non sempre viene colta e condivisa, ma il comune di Avezzano si è rivelato, nel mese di gennaio, una sorpresa ‘tutta verde’.

Il riciclo offre una alternativa al classico smaltimento dei rifiuti eseguito in discarica e permette, di conseguenza, di ridurre le emissioni di gas, che andrebbero poi a contribuire all’effetto serra. Oltre a questo primo vantaggio ne susseguono anche molti altri e si possono ottenere anche benefici per quanto riguarda la salute.

A quanto pare questi vantaggi sono stati compresi e condivisi dalla città di Avezzano che, nel mese di gennaio, per quanto riguarda la raccolta differenziata ha raggiunto il 75,12 %. Il dato è stato fornito dalla Tekneko,  società  dei Sistemi Ecologici che opera nel settore dell’igiene urbana dal 1985.

L’assessore all’Ambiente della città di Avezzano, Crescenzo Presutti ha dichiarato: «Siamo onorati di aver raggiunto questo record, la prima città, tra le ‘più grandi’ dell’Abruzzo, ad ottenere questo risultato. Vorrei però fare chiarezza e mettere al corrente i cittadini che la TARI, la tassa sui rifiuti, ad Avezzano è circa del 25% più bassa rispetto alla media nazionale e se non fosse per la raccolta differenziata, si dovrebbe pagare circa cento volte di più rispetto alla spesa attuale. Per questo – continua l’assessore – bisogna sottolineare quanto sia vantaggioso e importante il riciclaggio per la comunità. In cantiere abbiamo molti progetti che pian piano si svilupperanno, tra i principali c’è quello di un’applicazione della Tekneko che si può comodamente scaricare sul proprio cellulare. Le funzioni di quest’app saranno diverse e vanno dal semplice ricordare quale tipologia di rifiuto porre fuori dal proprio abitato, alla possibilità di prenotare il ritiro dei rifiuti ingombranti. Abbiamo anche pensato ad un sistema di premiazioni per i cittadini più virtuosi e che meglio collaborano alla raccolta differenziata. Riciclare – conclude l’assessore Presutti – è un dovere civico e nel proprio piccolo, grazie a gesti quotidiani, si può invece innescare un effetto farfalla per cui anche il più superficiale accorgimento può, invece, avere delle conseguenze ambientali a livello mondiale».

Foto di: Social Network Facebook

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sauli Boxe ormai ai vertici del panorama sportivo nazionale: «Il risultato è sbalorditivo»

Redazione IMN

Coalizione Di Pangrazio, Gallese: «Ad Avezzano il Piano di protezione civile è aggiornato e all’avanguardia»

Redazione IMN

Roseto degli Abruzzi, domani escursione nella Riserva naturale al chiaro di luna

Redazione IMN