INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA Sport

Avezzano Calcio: altro arrivo dal mercato, Massimo Assisi è biancoverde

 

Altro pacco regalo per i tifosi bianco verdi. L’annuncio di Massimo Assisi arriva a quattro giorni dal Natale, probabilmente a chiusura di un mercato di riparazione inaugurato con l’arrivo dell’italo argentino Joaquin Serrago e proseguito con gli ingaggi di Filippo Pollino, Mathias Colombo e Tommaso Marolda.

Classe 1997, proveniente dall’Akragas (Lega Pro girone C), Massimo Assisi è l’ultimo acquisto regalato a mister Tortora da parte del presidente Gianni Paris. Assisi, di proprietà del Crotone, arriva in prestito dal club calabrese, dopo aver disputato la prima parte di campionato tra i professionisti nelle fila dell’Akragas, compagine siciliana che milita nel difficile torneo di Lega Pro, girone del sud. Il difensore, nato proprio a Crotone, veste la maglia biancoverde per espressa richiesta di Tortora a De Angelis.
Assisi alto 177 cm per 65 kg, va a rafforzare la retroguardia avezzanese. Terzino dai piedi buoni e con una corsa costante nei novanta minuti di gioco, completa lo scacchiere marsicano e fa capire le reali intenzioni della società per la seconda parte del torneo di serie D.
Già nella scorsa stagione, Massimo Assisi aveva vestito la maglia del Pinerolo, serie D sempre, disputando la bellezza di 35 partite. Il tesseramento sarà formalizzato dal 2 gennaio prossimo, quando si apriranno le liste per i professionisti.

Assisi sarà dunque a disposizione già nella prima uscita ufficiale del 2017, prevista al Dei Marsi il prossimo 8 gennaio contro il Sansepolcro.

 

 

Fonte Ufficio Stampa Avezzano Calcio 

Foto di www.agrigentonotizie.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Ieri allerta arancione per l’Abruzzo, ad Avezzano continua il monitoraggio degli alberi per evitare ripercussioni

Redazione IMN

Agricoltura nella Marsica, Berardinetti: «Sentiremo prima il parere dei territori»

Redazione IMN

Allagamenti in casa a San Benedetto dei Marsi e Pescina: la colpa è del maltempo

Redazione IMN