INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Avezzano, buona la prima: Vasto Marina ko 2-0

Spinola e Lombardo consegnano a Rullo il primo successo in campionato

Avezzano, buona la prima: Vasto Marina ko 2-0

L’Avezzano c’è, archivia la pratica Bacigalupo Vasto Marina in quarantacinque minuti e lancia un messaggio chiaro alle concorrenti. Per la lotta al vertice dell’Eccellenza a cinque stelle, i biancoverdi reciteranno un ruolo da protagonisti. E poco importa se siamo soltanto alla prima, nemmeno che gli avversari odierni (la modesta e giovane Vasto Marina) si sono dimostrati timidi e troppo arrendevoli. Per qualità dei singoli e del gioco, la formazione di Erminio Rullo piomba di diritto in cima all’elenco delle favorite per la promozione. E la sfida a L’Aquila (vittoriosa contro il Pontevomano grazie alla rete di Stefano Miccichè) è già lanciata. A proposito di lotta per la Serie D: il Chieti, altra nobile decaduta, ha perso in casa contro il Capistrello (1-0 gol di Franchi). Peggio è andata al Lanciano, che si conferma ancora un cantiere aperto. Al Guido Biondi, i frentani hanno rimediato una pesantissima sconfitta per 4-0 contro la neopromossa Casalbordino. Le sorprese non tardano ad arrivare.

I biancoverdi confermano le preziose indicazioni giunte sette giorni fa in Coppa Italia contro il Capistrello. Il centrocampo è il vero reparto superiore alla media: la qualità e le geometrie di Viscovich rappresentano un valore aggiunto per la categoria, lo stesso dicasi per il dinamismo di Pejic e Battilana, abili sia in impostazione che nel recupero del pallone. E proprio il pressing alto chiesto da Rullo ai suoi potrebbe rappresentare una delle chiavi del successo dell’Avezzano. Qualità del gioco che passa anche dall’attacco (Spinola di nuovo in gol e si aspetta di vedere all’opera Blanco, ancora ai box per infortunio) e sopratutto dalla spinta sulle corsie laterali. Le catene di destra (con Besana e Braghini) e di sinistra (Lombardo e Cancelli) giocano un ruolo cruciale nei meccanismi di Rullo. Qualcosa ancora da oliare c’è, ma la strada è già tracciata.

Rullo conferma dieci undicesimi della formazione vittoriosa contro il Capistrello. Unico avvicendamento tra i pali, con il giovane Ticchi al posto dello squalificato Cattenari. Fiducia ancora al 4-3-3, il modulo sul quale il tecnico campano ha più insistito nel ritiro precampionato. In difesa capitan Scipioni e Castro sono già delle garanzie, così come la mediana in salsa croata (tre su tre) Viscovich-Pejic-Battilana. Meno brillanti rispetto all’esordio i due baby Cancelli (classe 2001) e Braghini (2003). Il primo non è riuscito a sfondare con continuità sulla fascia di competenza; troppo lezioso il secondo, rimproverato anche da Rullo al termine della partita. Trascinatore del reparto offensivo è ancora Lionel Spinola. L’argentino gioca solo un tempo ma fa la differenza. Al 24′ si procura e trasforma il rigore dell’1-0. Tredici minuti più tardi pennella dalla bandierina per lo stacco vincente di Emanuele Lombardo. Gol più assist in quarantacinque minuti. Unico neo resta la condizione fisica non ancora ottimale. Ma il tempo è dalla sua parte.

Già in doppio vantaggio all’intervallo, l’Avezzano ha gestito la ripresa con la sicurezza da grande rischiando più volte di calare il tris. Le migliori occasioni su punizione con Roghi e Castro e nel recupero con Besana (che spreca sul fondo un assist interessante del giovane Selle).

“Oggi sono più soddisfatto rispetto a domenica scorsa”, ha dichiarato Rullo nel post partita, “La squadra sta crescendo e oggi era importante vincere”. “L’unico rammarico”, ha aggiunto “è quello di non aver chiuso la partita”. Sul fronte tattico: “È soltanto da un mese che siamo insieme, è una squadra totalmente nuova, vanno rodati tanti meccanismi ma la strada è quella giusta”. Poi la tirata d’orecchie a Braghini: “Deve crescere tanto, era un po’ lezioso e deve essere più cattivo sotto porta”. Capitolo mercato: arriverà un altro under per completare l’organico (ieri è stato ufficializzato il terzino Loizzo, classe 2001 in uscita dal Milano City). Rullo aspetta, con la consapevolezza di avere tra le mani un gruppo già solido e competitivo. Per la sentenza definitiva parola al campo.

TABELLINO
Avezzano – Bacigalupo Vasto Marina 2-0 (2-0)

MARCATORI: Spinola (24′ pt RIGORE), Lombardo (37′ pt).

AVEZZANO: Ticchi, Besana M., Lombardo (19′ st Loizzo), Viscovich (VC), Castro, Scipioni (C), Cancelli (11′ st Besana D.), Pejic, Spinola (1′ st Roghi), Braghini (42′ st Selle), Battilana (24′ st Vincenzi).
ALL. Matteo Pizii

A DISPOSIZIONE: Simeoni, Puglielli J., Laguzzi, Di Girolamo.

BACIGALUPO VASTO: Marconato, Pollutri, Balbuena (38′ st Santone), Longo (24′ st Petrella), Triglione (VC), Galiè (C), Marino (19′ st Damizia), Di Pietro (34′ st Lanfranchi), Salerno, Di Gennaro, Troilo (44′ pt Di Ghionno).

ALL. Roberto Cesario

A DISPOSIZIONE: Iammarino, Traino, D’Adamo, Fitti.

ARBITRO: Sig. Marchetti Manuel di L’Aquila
ASSISTENTI: Sig. D’Orazio Matteo di Teramo; Sig. Federico Zugaro di L’Aquila
AMMONITI: Bacigalupo: Di Gennaro (10′ st), Pollutri (34′ st); Avezzano: Roghi (43′ st)

RECUPERO: 1 – 5

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Gemellaggio e patto sportivo Celano-Ovindoli: più sci e più nuoto con le agevolazioni

Gioia Chiostri

Avezzano, emergenza freddo nelle scuole: Di Pangrazio scrive a De Crescentiis

Redazione IMN

Premio giornalistico ‘Guido Polidoro’: pubblicato il bando della sedicesima edizione

Redazione IMN