INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Avezzano Bene Comune: “La città merita di meglio”

Un programma elettorale che nasce dalla sintesi delle "differenze". Il portavoce del progetto: "Evitare che Avezzano venga distrutta dall'interno".

Fase 2 ad Avezzano: aumentano i controlli

Il progetto alla base di Avezzano Bene Comune nasce col volere di “includere”, e, dunque, nel voler abbracciare tutte le differenze.

“Sono proprio queste differenze, – afferma in una nota stampa il portavoce della lista “Avezzano Bene Comune”, Alessandro Del Monaco – nelle loro sfumature, che hanno portato alla creazione di questo programma elettorale. Differenti vedute, differenti opinioni, differenti origini; ciò ci ha permesso di prendere in considerazione ogni angolo, ogni persona di Avezzano mentre lavoravamo. Il risultato è un programma elettorale che riteniamo risponda davvero ai problemi della città. Al degrado causato da oltre un decennio di cattiva amministrazione, all’assenza di sicurezza in tutta la città, a soprattutto la completa assenza di prospettive ed attrattive per i giovani, per un futuro che ad alcuni piace tanto nominare ma poi procedono a calpestare per i loro interessi”, si legge nella nota stampa.

“Cinque mesi fa, – continua il portavoce – ci presentammo dichiarando, tra molte cose, che “accettavamo la sfida”. Da quando abbiamo ripreso le attività, riaperto la nostra sede, ci hanno chiesto “quale sfida?”. E non c’è un unica risposta a questa domanda: la sfida di evitare che Avezzano venga distrutta dall’interno come successo ad altri comuni, anche qui in Abruzzo, la sfida a rompere le logiche che hanno portato la città a questo punto, ma anche la sfida di presentare la lista per le elezioni. Sembra tutto semplice, anzi, ci fanno credere che sia tutto semplice, ma la realtà è diversa: ogni cosa, nella vita, è una grande sfida. Noi proponiamo la nostra visione, una visione che da Avezzano mancava da più di dieci anni. E non è segreto che, dopo queste elezioni, non spariremo più: Avezzano Bene Comune continuerà, proprio per il bene della nostra città. Perché se noi abbiamo “accettato la sfida”, è perché ad Avezzano ci teniamo veramente, e veramente crediamo che meriti di meglio”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Appennino abruzzese: forte il rischio per caduta di valanghe

Redazione IMN

“Liberi, forti e uguali” ad Avezzano

Il 25 ottobre il dibattito al Comune
Redazione IMN

Avezzano, demolita l’ultima casetta asismica: la destinazione della nuova area sarà decisa dalla sua gente

Redazione IMN