INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

A24 e A25, domenica e lunedì possibili disagi ai caselli per sciopero

L’astensione riguarda i lavoratori delle Società Concessionarie di autostrade e trafori

La concessionaria autostradale Strada dei Parchi fa sapere che nelle giornate di domenica 4 e lunedì 5 agosto potranno verificarsi disagi ai 28 caselli delle autostrade A24 (Roma–L’Aquila–Teramo) ed A25 (Torano–Pescara) a seguito della proclamazione di una giornata di sciopero per i lavoratori delle Società Concessionarie di autostrade e trafori da parte delle Segreterie Nazionali di FIT-CGL, FIT-CISL, UIL Trasporti, SLA-CISAL e UGL.

Lo sciopero è articolato dalle ore 10:00 alle ore 14:00 di domenica 4 agosto e dalle ore 18:00 di domenica 4 agosto alle ore 02:00 di lunedì 5 agosto.

Durante lo sciopero, nelle ore di maggiore traffico, anche i varchi con pagamento solo manuale, seppure in assenza degli addetti alla riscossione del pedaggio, potranno essere aperti al traffico (con semaforo verde). In questo caso, le targhe delle auto saranno fotografate e, dopo qualche settimana, i proprietari dei mezzi riceveranno per posta un bollettino di pagamento che, senza aggravi, potrà essere pagato entro 15 giorni, anche contattando agevolmente il Centro Servizi (tel. 06.41592.470) che fornirà tutte le informazioni utili. A decorrere dai 15 giorni scatteranno le sanzioni.È importante conservare il tagliando d’ingresso, che attesta il percorso fatto e sarà utile in caso di contestazioni del pedaggio.
Rimarranno regolarmente aperti (semaforo verde) i varchi con cassa automatica in cui si può pagare sia con contante (le macchine danno resto), sia con carta di credito, Bancomat, Postamat o Viacard.
Aperti anche i “varchi gialli” del Telepass.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Alla scoperta della cultura ‘di pietra’: domenica all’Aquila visita alle antiche mura cittadine

Redazione IMN

New Volley, altro successo per la baby band di mister ‘Pintoretto’

Alice Pagliaroli

Avezzano, teppisti danneggiano la staccionata sul valico del Salviano

Redazione IMN