INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

AstraZeneca, lotto incriminato utilizzato anche in Abruzzo

L'AIFA dopo la sospensione: "Al momento nessun nesso tra vaccino ed eventi avversi"

AstraZeneca, lotto incriminato utilizzato anche in Abruzzo

Le dosi del vaccino AstraZeneca appartenenti al lotto ABV2856 sono state “ampiamente usate” in tutto l’Abruzzo, come nel resto d’Italia, già “dal 27 febbraio e fino a questa mattina”, ma “ad oggi non sono state segnalate reazioni avverse”. È quanto apprende l’Ansa da fonti della Regione a proposito della sospensione del lotto disposta dall’Aifa.

L’Agenzia italiana del Farmaco ha sospeso la distribuzione del lotto del vaccino anglosvedese in seguito ad “alcuni eventi avversi” precisando che “al momento non è stato stabilito alcun nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e tali eventi”.

Nel frattempo i carabinieri del Nas hanno sequestrato in tutta i Italia le dosi del lotto Abv2856. Tutto è partito dal fascicolo aperto dalla Procura di Siracusa dopo la morte di un militare di 54 anni, che da pochi giorni si era sottoposto alla vaccinazione con il farmaco AstraZeneca.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Meningite, fuori pericolo i tre pazienti ricoverati a L’Aquila

Gli specialisti: «Coincidenza che non desta allarme. Nessuna epidemia»
Redazione IMN

Attraversa il fiume Liri e viene trascinato dall’acqua: 25enne di Pescocanale tratto in salvo dai Vigili del Fuoco

Kristin Santucci

Sabato al Castello Orsini la premiazione della prima edizione del Premio letterario ‘Davide Andreetti’

Redazione IMN