Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Assolto dopo un anno e mezzo di detenzione

Ha trascorso 18 mesi in carcere il rumeno Andrei Feru, accusato di aver ucciso nel novembre del 2017 la connazionale Catalin Bucataru che svolgeva le mansioni di badante nella frazione di Colli di Monte Bove, ma una sentenza della Corte d’Appello lo ha scagionato definitivamente con formula piena. A dare la svolta al fatto di sangue che all’epoca aveva interessato per giorni l’intera Marsica, è stata la perizia del dott. Marco Iezzi che nella sua relazione ha dimostrato come le lesioni che aveva subito Catalin Bucataru, fossero antecedenti alla sua morte e quindi non imputabili in alcun modo ad Andrei Feru. L’uomo, difeso dall’avvocato Paolo Frani, è staso rimesso in libertà e quasi sicuramente i suoi legali intenteranno ora una causa contro lo Stato per ottenere un congruo risarcimento per indebita detenzione.

Foto di: cavalierenews

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Abruzzo colpito da una nuova perturbazione atlantica

Redazione IMN

Avezzano Calcio, maxi multa e diffida del campo

Alice Pagliaroli

Omesso versamento della tassa di soggiorno al Comune di Roccaraso: evasi 70mila euro

Redazione IMN