INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

ASL deve 23 mila euro ad un medico marsicano

L’Avvocato Di Battista, difensore della guardia medica, ha sottolineato come la reperibilità domiciliare, l’indennità di rischio e l’assistenza H24 debbano essere pagate in quanto rientrano negli Accordi Integrativi Regionali. L’Asl1, inizialmente, si era opposta al decreto ingiuntivo, sostenendo che tali compensi non erano dovuti. A fare ulteriore chiarezza è intervenuto il Tribunale di Avezzano (sezione lavoro) che ha confermato quanto sostenuto dal medico e dal suo avvocato. Questo provvedimento rappresenta un importante evento per quanto riguarda la tutela dei diritti dei medici di continuità.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Caso della badante uccisa a Carsoli, si esprime la Cassazione sull’ordinanza di custodia cautelare in carcere di Feru

Gioia Chiostri

VIDEO. Crab ancora in bilico: si attende mezzo milione di euro, intanto Pepe annuncia: «Verso l’unificazione delle professionalità»

Gioia Chiostri

Truffe agli anziani della Marsica, colpito anche Trasacco: ricercato l’autore dai Carabinieri

Gioia Chiostri