INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Arrestato 23enne per droga: bloccato dalla Polizia Stradale dopo un inseguimento

Nel  pomeriggio di ieri, 4  gennaio, personale della Sottosezione Polizia Stradale di L’Aquila,  nell’ambito dei servizi predisposti dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno per il contrasto della guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, ha provveduto all’arresto di un cittadino marocchino, Y.B. di anni 23, per il reato di Detenzione di sostanza stupefacente destinata ad uso non esclusivamente personale.

In particolare, una pattuglia  della Specialità,  mentre percorreva l’autostrada A/24, con direzione Roma – L’Aquila, nel territorio del comune aquilano, ha notato un’autovettura ferma in corsia di emergenza con due persone  fuori dal veicolo.

Insospettiti,  gli operatori si sono fermati per procedere al controllo  di polizia, ma, alla vista della pattuglia, i due si sono dati precipitosamente alla fuga  lungo la scarpata adiacente la sede autostradale. Stante il forte sospetto che gli stessi potessero essere gli autori di qualche episodio criminoso, gli agenti immediatamente si sono posti all’inseguimento a piedi degli stessi, riuscendo a bloccarne uno, mentre l’altro riusciva a scavalcare la rete di recinzione autostradale, facendo perdere le proprie tracce, così come il veicolo su cui loro viaggiavano e a bordo del quale sicuramente vi era una terza persona. Nella circostanza i due fuggitivi, hanno lanciato nella campagna adiacente un pacchetto, che, una volta recuperato ed analizzato, è risultato contenere sostanza stupefacente di tipo  Hashish, del peso di 100 grammi.

Gli operatori hanno, a quel punto, proceduto all’arresto del giovane bloccato, risultato essere, tra l’altro, senza fissa dimora, dandone immediata notizia al magistrato di turno. Nel corso di questa mattina, lo straniero è stato giudicato per direttissima e condannato alla pena di anni 1 e mesi 8 di reclusione, con espulsione dal territorio nazionale ed accompagnamento coattivo alla frontiera.

Sono in corso le attività di indagine finalizzate all’individuazione dei  fuggitivi e dell’autovettura.

Fonte: Questura di L’Aquila

Foto di: Buongiorno Südtirol

Altre notizie che potrebbero interessarti

Carceri: agitazione Uil su alloggi agenti l’Aquila

Nardella: «Il peggiore atto amministrativo che abbia mai potuto verificare»
Redazione IMN

Maltempo: circa 100mila utenze senza la corrente elettrica

Redazione IMN

Serie D, il Paterno ha presentato ufficiale domanda di ripescaggio

Alice Pagliaroli