INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Anci: cresce il numero delle prime cittadine, in Abruzzo l’11% è donna

L’11% dei 311 sindaci abruzzesi è donna, percentuale che vale 33 prime cittadine e il 12simo posto a livello nazionale nella classifica delle donne a capo di amministrazioni comunali. Alle 33 ‘sindache’ si affiancano 42 vice, tre presidenti di Consiglio comunale, 216 assessori e 607 consiglieri comunali. E’ quanto emerge dalla ricerca Anci ‘Le donne amministratrici. La rappresentanza di genere nelle amministrazioni comunali’, presentata in occasione degli Stati generali delle Amministratrici, svoltisi a Roma alla vigilia dell’8 marzo.

Secondo i dati del ministero dell’Interno, rielaborati dall’Area ricerche dell’Anci, sono 33 le donne sindaco in Abruzzo, a cui si aggiungono 42 ‘vice’ che nella classifica a loro relativa posizionano l’Abruzzo al 17simo posto a livello nazionale. Va molto meglio, invece, il dato relativo agli assessori a conferma che i sindaci abruzzesi si fidano delle donne quando c’è da affidare loro responsabilità amministrative. Su 570 assessori comunali in totale, infatti, 216 è donna per un più che decoroso 37,9% che vale il decimo posto a livello nazionale. Per quanto riguarda i presidenti di Consiglio comunale in Abruzzo sono solo tre, su un totale di 23 Comuni dove questa figura è prevista, dato che vale il penultimo posto a livello nazionale. Si invece risale la classifica, fino al 14simo posto, guardando i consiglieri comunali donna che in Abruzzo sono 607 su 2.506 dato che in percentuale vale il 24,1% del totale.

Negli ultimi 30 anni il numero di donne sindaco è cresciuto più di sette volte, passando dai 145 comuni amministrati nel 1986 ai 1.097 del 2016, con un incremento di 31 unità (da 1066) rispetto al 2015. In generale, i municipi che nell’ultimo trentennio di tempo sono stati amministrati almeno una volta da una donna sindaca sono 2.752, in pratica un terzo dei comuni (il 34,4%) ha avuto nel suo recente passato una donna al vertice dell’amministrazione. Tra tutte le regioni italiane la palma di Regione con più ‘sindaci in rosa’ spetta all’Emilia-Romagna, dove oltre la metà dei comuni è stato amministrato negli ultimi 30 anni da donne (175 comuni, pari al 52,4%); segue la Toscana (44,8%) e la Lombardia (42,5%). Dall’altra parte della graduatoria si trovano invece la regione Campania nella quale solo il 15,5% dei Comuni ha avuto sindaci donna e la Basilicata (solo il 19,1%).

Fonte: AGI

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Acqua che toglie, acqua che dà: Canistro paga il post alluvione

Kristin Santucci

Che lingua parla la Marsica? All’Umami di Avezzano l’appuntamento con i dialetti

Redazione IMN

Stalking tramite whatsapp alla presunta amante del marito, sequestrato smartphone

Redazione IMN