INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Allarme lavoro in Abruzzo: «Troppo part-time e precario, con particolare riferimento alle donne»

«Benché il recupero occupazionale, a livello nazionale, abbia riportato il dato vicino a quello del 2008, il tasso di occupazione dell’Italia resta tra i più bassi d’Europa. Questi dati anche in Abruzzo si caratterizzano per la crescente presenza di lavoro part-time e precario e ciò con particolare riferimento alla platea delle donne».

Così Rita Innocenzi, della segreteria regionale Cgil, commenta i dati contenuti nel rapporto annuale dell’Istat, da cui emerge un quadro dell’Abruzzo caratterizzato da una ripresa del mercato del lavoro, ma di scarsa qualità.

Secondo Innocenzi «resta cruciale il tema del rafforzamento dei Servizi per l’Impiego. Un’urgenza – conclude – che in Abruzzo troverà una prima risposta con l’attuazione della prevista stabilizzazione dei precari il cui iter è di imminente definizione. E’ evidente che se i precari si trovano negli Uffici che dovrebbero favorire domanda e offerta sul mercato del lavoro, forse qualcosa nel passato non è stato a regola d’arte».

Fonte: Asipress

Foto di: Si24

Altre notizie che potrebbero interessarti

Casa di cura L’Immacolata: “Quali pazienti dovrà accogliere?”

La realtà territoriale di Celano gestirà pazienti Covid paucisintomatici. Il sindaco: "Ho invitato ...
Redazione IMN

Gabriele De Angelis in conferenza stampa il 10 giugno

Redazione IMN

Umberto I, positivi 10 pazienti su 10

E' allarme all'interno dell'ex ospedale di Tagliacozzo. Sono 15 i casi conclamati di positività al ...
Redazione IMN