INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Allarme bomba Pescara, finti ordigni fatti brillare

Uno dei pacchi si trovava nei pressi dell'abitazione del magistrato che lavora per la Procura di Pescara citato nel volantino di rivendicazione

Sono stati fatti tutti brillare i sospetti pacchi bomba trovati questa mattina in varie zone di Pescara e in particolare nei pressi del Tribunale, della sede del Comando Provinciale dell’Arma e del Distretto Asl di via Rieti.

I pacchi sospetti erano delle buste postali imbottite utilizzate per le spedizioni e al cui interno sono stati rinvenuti della plastilina e dei fili elettrici, ma nessun ordigno.

Come confermato da fonti investigative, si legge sull’Ansa, uno dei sospetti pacchi bomba è stato trovato dinanzi il portone dell’abitazione di un magistrato che lavora per la Procura di Pescara.

Su tutti i pacchi sospetti era attaccato un volantino con minacce nei confronti del Pm. Proseguono le indagini che starebbero seguendo una pista in particolare.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Celano, il Pd sull’impiantistica sportiva

Cotturone denuncia mancanza di programmazione di interventi
Redazione IMN

Giornata della Memoria, il presidente Di Pangrazio ad Avezzano

Redazione IMN

Educazione stradale a L’Aquila: la Polizia municipale consegna gli attestati agli alunni delle scuole

Redazione IMN