INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Alfonsi e Calvisi, no a delocalizzazione Autostazione Roma Tiburtina

I consiglieri chiedono tavolo con Marsilio e Raggi

Gianluca Alfonsi e Vincenzo Calvisi, hanno chiesto al Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, di convocare un tavolo con il Presidente della Giunta della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, la Provincia dell’Aquila e il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, per superare definitivamente il rischio della delocalizzazione dell’Autostazione dal nodo di Roma Tiburtina a quello di Anagnina.

La motivazione è da ricondursi a un’esigenza di connessione del trasporto civile su strada che, da sempre, svolge una funzione strategica per lo sviluppo economico e sociale dell’Abruzzo.

I consiglieri Gianluca Alfonsi e Vincenzo Calvisi, fanno rilevare che la localizzazione presso la stazione Anagnina comporta un difficile collegamento con l’Autostrada A1 e A25, escludendo la funzione di velocizzazione introdotta dalla bretella autostradale e dalle complanari, costruite anche con il contributo degli utenti abruzzesi, attraverso il prelievo dalle tariffe autostradali.

Inoltre il collegamento con il centro della città di Roma effettuato con i mezzi di trasporto urbani dalla stazione Anagnina è incomparabilmente più difficoltoso rispetto a quello attuale dalla stazione Tiburtina e che, tale complicazione, comprometterebbe le condizioni di lavoro, studio e attività di tutti gli utenti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, tentata rapina: in manette un 23enne

Redazione IMN

Al GSSI gli studenti London School of Economics

Dal 2 al 6 novembre per studiare la ricostruzione economica e sociale di L’Aquila
Redazione IMN

Incidente a Borgo Ottomila, nel Fucino: intervenuti gli operatori dell’Avis-118 di Trasacco

Gioia Chiostri