INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Al via nella Marsica “Inclusione attiva qualità vita”

Presidente associazione per i diritti degli anziani: "Andremo a offrire un supporto agli anziani dei piccoli comuni marsicani e ad aiutarli giorno per giorno"

Assistenza alla popolazione e sostegno nei momenti di difficoltà durante l’emergenza covid grazie ad Ada Abruzzo.

L’associazione per i diritti degli anziani, presieduta da Eleonora Pensa, in collaborazione con cinque importanti realtà del territorio e con il patrocinio della Regione Abruzzo e del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha avviato il progetto “Inclusione attiva per la qualità della vita” volto a tendere una mano alle persone anziane.

L’iniziativa è stata organizzata su due fronti – “welfare leggero” e “sportello di ascolto” – in modo da fornire un supporto quotidiano di assistenza a domicilio e a distanza verso gli anziani. Nello specifico le iniziative saranno messe in atto nel Comune di San Vincenzo Valle Roveto, Civitella Roveto, Scurcola Marsicana e nell’area del carseolano.

Saranno coinvolti nel progetto 20 volontari che si muoveranno in collaborazioni con le associazioni che hanno preso parte – Avis San Vincenzo Valle Roveto, Croce Rossa Italiana comitato di Carsoli, Lumen, Croce Verde Civitella Roveto e Avis Scurcola Marsicana – e le amministrazioni comunali con l’obiettivo di andare ad aiutare quelle persone che vivono soprattutto nei piccoli comuni in una situazione di isolamento.

Lo sportello di ascolto permetterà ai volontari di tenersi in contatto telefonicamente con gli anziani e di dialogare con loro offrendogli un servizio di supporto quotidiano. Il welfare leggero, invece, gli darà la possibilità di occuparsi di piccole azioni quotidiane come consegna di spesa, acquisto di farmaci, contatti con i medici di base, pagamento di bollette, consegne a domicilio di diversi beni, libri, giornali, pasti preparati o altri beni di necessità, ecc.

In questo particolare periodo, inoltre, l’azione dei volontari sarà determinante perché supporteranno gli anziani anche in tutte quelle che sono le loro esigenze in relazione all’emergenza covid: prenotazione vaccini, test sierologici, consegna farmaci e altri servizi stabiliti in collaborazione con le associazioni.

“Sono molto soddisfatta del lavoro fatto e sono sicura che associazioni, enti e volontari saranno un valido sostegno per i nostri anziani”, ha commentato la presidente regionale dell’Ada, Pensa, “ci sono molti anziani soli, che non sanno come andare a fare la spesa o a ritirare un medicinale in farmacia. Ma anche tante famiglie che in questo periodo stanno vivendo il dramma del covid e non sanno come poter svolgere anche le più semplici attività quotidiane. Con questo progetto andremo a offrire un supporto agli anziani dei piccoli comuni marsicani e ad aiutarli giorno per giorno”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pescara: muore in ospedale, aperta un’inchiesta per accertarne le cause

Una giovane madre di Montesilvano muore in ospedale dopo che era stata dimessa una prima volta dal ...
Redazione IMN

Psr Abruzzo: nel mese di ottobre erogati 5 milioni, in fase di predisposizione anche anticipi per annualità 2018

Gioia Chiostri

Regione, domani si discute progetto di legge per turismo e commercio

Coronavirus: domani si riunirà la quarta commissione, in Regione Abruzzo, per esaminare il progetto ...
Redazione IMN