INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica

Al Comune di Tagliacozzo arriva la Carta d’identità elettronica

Da oggi 15 gennaio, presso gli uffici dell’anagrafe del Comune di Tagliacozzo sarà fruibile per i cittadini il nuovissimo servizio della Carta d’identità elettronica con la possibilità di dare l’assenso o meno per la donazione degli organi. La Carta di identità elettronica è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea. Ha le dimensioni di una carta di credito ed è caratterizzata da un supporto in policarbonato personalizzato mediante la foto e i dati del cittadino e corredato da elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, guilloches ecc.); inoltre essa è dotata di un microprocessore con una componente elettronica di protezione da contraffazione dei dati anagrafici, della foto e delle impronte del titolare da contraffazione e uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni.
La carta è contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra che prende il nome di numero unico nazionale. I dati del titolare presenti sul documento sono: comune emettitore, nome e cognome del titolare, luogo e data di nascita, sesso, statura, cittadinanza, immagine della firma del titolare, validità per l’espatrio, fotografia, immagini di 2 impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra), genitori (nel caso di carta di un minore), codice fiscale, estremi dell’atto di nascita, indirizzo di residenza, comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all’estero) e codice fiscale sotto forma di codice a barre.
Per fare la carta d’identità elettronica occorre una fotografia, meglio se in formato digitale (massimo 500 pixel di grandezza) e il pagamento di 22 euro comprensivo di diritti fissi e di spese di spedizione. «Il nostro Comune della Città di Tagliacozzo inoltre ha aderito al progetto ‘UNA SCELTA IN COMUNE’», ha dichiarato il sindaco Vincenzo Giovagnorio, «con il quale i cittadini maggiorenni, quando chiedono il rilascio o il rinnovo della carta d’identità presso il nostro Ufficio Anagrafe, possono esprimere la propria volontà in merito alla donazione di organi e tessuti. Naturalmente questa decisione non sarà indicata sul documento di identità, nel rispetto della normativa sulla privacy, ma sarà trasmessa direttamente ed in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti (SIT), presso il Centro Regionale Trapianti in modalità assolutamente riservata. È questo un traguardo di alta civiltà e progresso che rende più semplice e comoda per tutti l’espressione di volontà e che, al contempo, stimola l’attenzione e quindi una maggiore informazione su un tema tanto importante  e delicato. Questa nuova opportunità, sicuramente accresce lo spirito di solidarietà e generosità, purtroppo troppo spesso inespresso. Donare gli organi è indice di grande altruismo e sensibilità nei confronti di coloro che, purtroppo, sono in uno stato di salute precario e per tale motivo rischiano la vita. Bisogna donare con gioia e altruismo. Questa gioia, sarà la ricompensa più grande».

Fonte: Comune di Tagliacozzo

Altre notizie che potrebbero interessarti

Mercoledì la ‘Giornata Nazionale degli Alberi’: domani la conferenza stampa di presentazione

Redazione IMN

Nuova tornata di bonifiche dell’Aciam, raccolti 29 quintali di rifiuti

Redazione IMN

Donne oggetto e soggetto di violenza verbale e atti intimidatori: Cgil L’Aquila esprime solidarietà

Redazione IMN