INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica

Aggressione nel carcere di Lanciano, Bracco: «eleggere Garante dei detenuti»

«Un altro episodio riprovevole. Un agente di polizia penitenziaria malmenato da un detenuto mentre come tutte le mattine svolgeva il proprio dovere controllando le inferriate delle celle al fine di evitare tentativi di evasione. Ciò che è accaduto sabato scorso nel carcere di Villa Stanazzo di Lanciano è inaccettabile». Commenta così il consigliere Leandro Bracco l’aggressione nel carcere di Lanciano di alcuni giorni fa.
«Se il Consiglio regionale dell’Abruzzo – si chiede Bracco – avesse finalmente eletto il Garante dei detenuti, ciò che è avvenuto a Lanciano si sarebbe potuto evitare? Per onestà intellettuale – spiega l’esponente di Sinistra Italiana – dico che sarebbe stato altamente improbabile che l’aggressione non potesse accadere. Ciononostante l’episodio del carcere di Villa Stanazzo è l’ennesimo tassello di un puzzle che va a sottolineare le molteplici criticità che a tutt’oggi vivono le strutture nelle quali sono ospitate persone a cui sono state inflitte misure restrittive della libertà personale. Il Garante dei detenuti – evidenzia Bracco – non può ovviamente essere una figura salvifica grazie alla quale i mille problemi che affliggono le carceri e le persone che vi sono recluse trovano una soluzione immediata. Sono però fermamente convinto – sottolinea il Consigliere regionale – che oramai i tempi siano fin troppo maturi e che anzi sia estremamente urgente che l’aula dell’Emiciclo voti una persona che vada a ricoprire il delicatissimo ruolo di Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale».

 

Fonte: Agi

Foto: TGAbruzzo24

Altre notizie che potrebbero interessarti

Paterno spumeggiante, Albertazzi: «Ora la finale di Coppa Italia, questo un mese di grossa crescita»

Alice Pagliaroli

Fiom-LFoundry: chiede un incontro con il presidente regionale Marsilio

Redazione IMN

Sulmona: taglia il braccialetto elettronico ed evade dai domiciliari

Intervenuti gli agenti del commissariato di Polizia Stradale di Sulmona
Redazione IMN